Cerca
Mondovì
2017-08-03
condividi
 Mondovì: un week-end da non perdere con stupende 'vecchie signore'
Nel week-end automobili storiche, moto e mezzi pesanti in passerella nel centro cittadino

MONDOVI’ - Auto storiche, costumi, eleganza, stile e storia. Il tuffo nel passato si vivrà tra venerdì e domenica a Mondovì, Ceva e Vicoforte nella zona a traffico limitato di Breo, ma anche nella grande piazza Ellero, teatro ideale per far “girare” motori, musica e storia.. Chiamatelo come vi pare: week-end con le “vecchie signore”, oppure “Mondovì e motori”. Il 2017 ha un tema specifico: automobili storiche e moto d'epoca immatricolate prima del 1940. In ogni caso l’appuntamento sarà uno di quelli da non perdere perchè la qualità dei modelli attesi è molto alta, grazie all’organizzazione di Comune di Mondovì, "Moto Club Granda Bike Mondovì" e con il "Clams" (Club Langhe Auto Moto Storiche). Nelle scorse edizioni presero parte alla kermesse circa 50 equipaggi, alcuni dei quali di provenienza estera, per un totale di oltre 100 iscritti; l'auspicio dello staff dell'evento è di replicare e magari di migliorare quei numeri. Anche a Ceva ci sarà il passaggio delle “signore” e ne riportiamo in altro articolo.

CARROZZA A VAPORE, ESCLUSIVA MONREGALESE

La curiosità, però, sta in una chicca esclusiva. Per le vie di Breo e in piazza Ellero. Si chiama “Leopoldo”, la carrozza a vapore di “Enrico Trinci e figlio, Italia, 1879”, custodita nel Museo dell’Automobile. Nella prima metà dell’Ottocento ci furono numerosi inventori che applicarono il motore a vapore alle carrozze originalmente ippotrainate. A partire dalla seconda metà del secolo, si iniziarono a studiare motori sempre più piccoli capaci di poter far muovere mezzi sempre più compatti e alla portata di tutti. È il caso di questo singolare mezzo che poteva raggiungere i 18 km/h, costruito nel 1879 dal rinomato costruttore di carrozze pistoiese Enrico Trinci ed è l’unico superstite di una serie di pochissimi esemplari destinati alle famiglie nobili toscane. La carrozza apparteneva alla Famiglia Milani, proprietari della Tenuta “La Gigliola” a Montespertoli, nel Chianti. Il veicolo è composto da un generatore di vapore tipo locomotiva che lavora ad una pressione di 8 atmosfere. Un motore a due cilindri orizzontali, con distribuzione del vapore a cassetto inclinato e glifo di Stephenson per l’inversione del moto, trasmette il movimento alla ruota anteriore mediante due catene. Il motore e la caldaia sono imbullonati su di un telaio in legno rinforzato con lame di ferro e le ruote sono montate su ammortizzatori a balestra e molloni. La direzionalità del veicolo era data mediante un’asta ricurva con maniglia che agiva sulle ruote posteriori. È previsto anche un particolare freno in legno sulla ruota motrice azionato da un pistone mosso dal vapore generato dalla caldaia. Al veicolo era inoltre abbinata una carrozza passeggeri tipo “Duc de Dame”. Fa parte della collezione dell’ingegner Davide Lorenzone DI TORINO.

Altra chicca: dalla Francia arriva la Sanley Stamer del 1910, un gioiello di meccanica ed eleganza che girerà anch’essa per le vie di Breo.

IL PROGRAMMA

Sabato, dalle 15: è il momento ideale per ammirare le auto nel centro storico di Mondovì e in serata la sfilata con la presentazione delle auto accompagnate dagli equipaggi in costumi d’epoca. Sempre sabato, dalle 16 circa si svolgerà la “Mostra scambio auto, moto, cicli e ricambi d’epoca” in piazza Ellero, un’ iniziativa tutta monregalese che ogni anno richiama appassionati del genere. Alla sera musica con il dj Luca. La mostra proseguirà anche tutta la giornata di domenica.

LAMBRETTE A GO GO

“1947-2017: 70 anni di Lambretta - I primi 10 anni": questo è il titolo della mostra ancora in corso, fino a domenica, alle 17.30 nel centro espositivo "Santo Stefano" di Mondovì. L'estemporanea si avvale di 32 mezzi risalenti al decennio compreso fra il 1947 e il 1957, tutti appartenenti a collezionisti monregalesi, peculiarità unica in Italia. Se poi si pensa che nel 1960 nella città del Moro fu fondato uno dei primi "Lambretta Club" del Belpaese, si comprende ancor meglio l'importanza e il sentimento che ruotano attorno all'evento voluto dall'associazione "La Funicolare", dal moto club "GrandaBike" e dal "Lambretta Club Piemonte e Valle d'Aosta", con il sostegno del "Clams" di Alba, del Comune di Mondovì e della Fondazione Crc.

L’ingresso a tutta la manifestazione è libero.

IL PROGRAMMA

VENERDÌ 4 AGOSTO
Ore 10
Accoglienza dei partecipanti e sistemazione in albergo presso l’hotel San Remo di Ceva
Ore 12.30
Pranzo a buffet presso l’hotel San Remo e vestizione in costumi d’epoca
Ore 15.30
Trasferimento con le auto nel centro storico di Ceva (piazza Vittorio Emanuele II e piazza Gandolfi) per un pomeriggio con “alla scoperta dei tesori di Ceva”
Ore 16
Visita guidata nel centro con l’Associazione “Ceva nella Storia” e soste alla panchina gigante e al teatro Marenco
Ore 18
Sfilata in via Marenco del gruppo folkloristico “Bal do Sabre” di Bagnasco e spettacolo in piazza Gandolfi
Ore 18.30
Transito in carrozza a vapore in via Marenco, via Roma e piazza Vittorio Emanuele II
Ore 20
Aperitivo “belle époque” in piazza Gandolfi offerto da Pera Mobili e Seghesio Arte Tessile
Ore 21
Cena degli equipaggi in piazza Gandolfi, “street food” aperto a tutti e serata animata dallo spettacolo del gruppo corale “I Birikin” in piazza Gandolfi e dalla musica dance con dj. Per tutta la sera, in centro, “notte bianca” con negozi aperti e sconti particolari ai partecipanti in costume; al termine rientro in hotel con bus-navetta.

SABATO 5 AGOSTO
Ore 8
Partenza dall’hotel San Remo e recupero delle auto in centro a Ceva.
Ore 9.30
Arrivo delle auto al Santuario di Vicoforte con possibilità di visite guidate alla cupola ellittica più grande del mondo da una visuale inedita, a oltre 50 metri d’altezza.
Ore 13
Pranzo presso “Casa Regina Montis Regalis – La Tavola del Chiostro”
Ore 15
Partenza per Mondovì, parcheggio in centro storico e visite alla città con giro in funicolare, mentre in piazza del mercato viene allestita una mostra-scambio di ricambi per auto e moto.
Ore 19
Cena presso il Park Hotel, vestizione in abiti d’epoca
Ore 20.30
Sfilata degli equipaggi femminili nel centro storico di Mondovì, mentre gli equipaggi maschili partecipano alla sfilata delle auto.
Ore 23
Parcheggio delle auto nell’area Besio a Mondovì e successivo trasferimento in pullman all’hotel San Remo di Ceva per il pernottamento.

DOMENICA 6 AGOSTO
Ore 8
Partenza dei partecipanti in pullman da Ceva, arrivo a Mondovì per il recupero delle auto e ritorno a Ceva, con parcheggio nel centro storico, verso le ore 10.
Ore 12.30
Partenza in pullman per il pranzo, verso Mombasiglio (agriturismo Le Masentine).
Ore 15
Ritorno a Ceva e recupero delle auto per la chiusura della manifestazione.

Mondovì
2017-08-02
condividi
Cinque eventi serali e quattro appuntamenti pomeridiani gratuiti: all'8 al 23 settembre
'Wake Up 2017' per i 10 anni del Parco Commerciale Mondovicino
I nomi, tra gli altri: J-Ax, Fedez, Ravazzi, Danti, Garrix, Ghali...

 

Torna a Mondovicino Wake Up, il festival che l’anno passato ha animato le serate con dance music e dj set di artisti italiani ed internazionali. La seconda edizione di Wake Up prenderà il via venerdì 8 settembre e proseguirà nelle serate di sabato 9, sabato 16 e sabato 23 settembre. Gran finale sabato 30 settembre. La rassegna musicale, che si terrà nella Mondovicino Arena, si articolerà in concerti, dj set, party e talk show che porteranno sul palco artisti affermati e star nate nel mondo del web, della tv e delle nuove forme di comunicazione.

Cinque eventi serali e quattro appuntamenti pomeridiani gratuiti che celebrano i 10 anni del Parco Commerciale Mondovicino con un viaggio nei diversi generi musicali: dal pop alla dance internazionale, dall’hip hop all’elettronica e al trap.

Ad inaugurare Wake Up 2017, venerdì 8 settembre alle 21.30, sarà il concerto di Ghali, uno dei protagonisti del panorama trap italiano. Classe 93, Ghali Amdouni è attivo dal 2011 e il suo successo ha raggiunto l’apice nel dicembre 2015. L’ultimo album, uscito a maggio 2017, contiene anche “Ninna Nanna” che ha già ottenuto più di 15 milioni di ascolti su Spotify. Apertura cancelli ore 19.30.

La serata di sabato 9 settembre sarà invece caratterizzata da un Random Party, una festa a caso in cui tutte le regole della discoteca vengono sovvertite: ci si vestirà a caso, ci si porterà un oggetto a caso (che non danneggi il locale e le persone), ci sarà musica a caso di vari generi. In occasione del Random Party, si festeggerà quest’anno anche il Carlevé Estivo di Mondovì. Grazie all’accordo tra l’organizzazione del festival Wake Up, la Famija Monregaleisa ed il Comune di Mondovì, riprenderà vita una tradizione che vuole tornare ad essere appuntamento fisso del programma dei futuri Carlevé monregalesi, con la partecipazione della corte del Moro, i figuranti delle sfilate e tutti coloro che abbiano voglia di passare un’allegra serata di divertimento. Inizio party ore 22.

 Il 16 settembre alle ore 22 salirà sul palco della Mondovicino Arena Gigi d’Agostino con il suo L'amour Toujours Dj Set. Insieme a lui, protagonista della scena disco italiana dagli anni ‘90, ci saranno anche Roberto Molinaro e Luca Noise. Apertura cancelli ore 19.30.

 Sabato 23 settembre la serata sarà invece dedicata al pop e all’hip hop italiano. A partire dalle 21.30 si alterneranno alcuni talenti della “Newtopia”, l’universo musicale di J-Ax e Fedez. Oltre ai due artisti si esibiranno infatti anche Rovazzi e Danti. Quella di Wake Up sarà l’unica data italiana che riunisce i quattro artisti in un unico grande evento. Apertura cancelli ore 19.30. 

 Gran finale per Wake Up 2017 sabato 30 settembre a partire dalle 21.30. Ospite principale della serata, Martin Garrix, appassionato di musica fin da quando era bambino, nel 2016 è stato eletto Dj n°1 al mondo e, a soli 21 anni, ha già calcato i palchi più importanti del Pianeta. Apertura cancelli ore 19.30. 

 I biglietti per le serate sono disponibili presso l’Infopoint di Mondovicino Outlet Village, le Librerie Coop Mondovicino Shoppingcenter, i circuiti Ciaotickets e Vivaticket e tutti i punti vendita autorizzati consultabili sulla pagina facebook di Wake Up. 

 Il ricco programma della rassegna musicale non finisce qua. Sono infatti previsti anche talk show pomeridiani gratuiti con stelle del web e della musica pop che si racconteranno al pubblico. Si inizierà il 9 settembre alle ore 15 in Piazza Ellero a Mondovì con un talk show con Francesco Sole, uno degli YouTuber più seguiti in Italia, diventato anche presentatore e autore di libri (Ti voglio bene, Mondadori). Il 16 settembre alle ore 15 a Mondovicino il giornalista musicale Massimo Cotto incontrerà Francesco Gabbani, vincitore del Festival di Sanremo. La sua “Tra le granite e le granate” è già diventata un tormentone da più di 27 milioni di visualizzazioni su YouTube. Il 23 settembre alle ore 15 a Mondovicino il talk show avrà come protagonisti Il Pagante, gruppo che racconta con ironia il mondo delle discoteche, e il dj Andrea Damante. Gli incontri pomeridiani si concluderanno il 30 settembre alle ore 15 – sempre a Mondovicino – con Favij, YouTuber con quasi 4 milioni di followers, e iPantellas, colleghi quasi altrettanto seguiti con 2 milioni e 800mila follower.

Mondovicino, main sponsor di Wake Up, si trova all’uscita di Mondovì dell’autostrada Torino-Savona ed è un parco commerciale tra i più grandi in Italia. Offre tutte le tipologie di shopping: ipermercato Ipercoop, Shopping Gallery, Retail Park, Outlet Village, Specialist Stores e distributore carburante low cost, con 4500 posti auto di cui 1500 coperti, area camper e area verde.

SOCIAL
IL FONDO
Solo tre su nove firmano il piano del governo per la prima accoglienza in mare. Non è certo un successo. Tra le tre Organizzazioni non Gover...