Cerca
Langa
2019-11-15
condividi
Foto di Michelangelo Musso
Clavesana: nella ex Scuola delle Surie torna Caudamente Dolcetto
Il 15, 16 e 17 novembre l'appuntamento organizzato dalla “Cantina”
«Anche quest’anno rinnoviamo un rito antico e popolare». A parlare è Giovanni Bracco, presidente di Cantina Clavesana, alla vigilia dell’edizione 2019 di “Caudamente Dolcetto”. Un weekend, quello in programma dal 15 al 17 novembre, interamente dedicato alla bagna cauda organizzato dalla nota cooperativa agricola che quest’anno ha spento qualcosa come 60 candeline. «I Produttori in Clavesana - dicono dalla cantina sociale con sede a Madonna della Neve - sono un gruppo di coraggiosi viticoltori di questo comune nelle Langhe Sud Occidentali, che nel 1959 si sono uniti per perseguire un obiettivo condiviso. Da 32 soci sono cresciuti a 200: oggi coltivano 320 ettari di vigne in collina, tra i 200 e i 600 metri sul livello del mare. Producono Dolcetto, Barbera, Nebbiolo, ma anche Chardonnay e Pinot Nero. Quest’anno hanno raccolto 25.000 quintali di uva che diventeranno 1,8 milioni di bottiglie». Servito nella piccola ex scuola elementare delle Surie, trasformata in una location di ospitalità e in un vigneto sperimentale, il tipico piatto autunnale piemontese a base di aglio, acciughe e olio sarà preparato nel modo tradizionale (ma non mancherà anche una proposta di menu alternativa per i bambini e per chi non mangia l’aglio). Grazie al Consorzio per la tutela del Bra e del Raschera sarà anche servita una degustazione di formaggi. Ad accompagnare il rito, stasera (venerdì 15) e sabato 16 dalle 20 e domenica dalle 12,30 una selezione di vini della Cantina: su tutti il Dolcetto, ma anche Spumante, Chardonnay, Barbera e Nebbiolo. I posti sono limitati. Prenotazione obbligatoria allo 0173/790451 o inviando una e-mail a manuela@inclavesana.it (Menù: 30 euro, bambini 12 euro. Ci sarà la possibilità di acquistare e prenotare confezioni di vino). «La bagna cauda - sottolinea Giovanni Bracco - è un piatto sociale, da condividere, e questo rientra nello nostro spirito di cooperativa».
Articolo scritto da:
f.trax
Monregalese
2019-11-09
condividi
Prato Nevoso: Gabry Ponte, Shade, Fred de Palma e Random: è poker d’assi e di stelle della musica

per la grande Open Season

Il 7 dicembre il via alla stagione: la serata sarà trasmessa in diretta da Rds

PRATO NEVOSO - Metti una sera insieme Gabry Ponte, Shade, Fred de Palma e Random: ed ecco svelato il cartellone dell’Open season 2019, la festa più cool sulle piste da sci del Nord Ovest. E con quattro artisti così lo spettacolo è assicurato. Ma fin da ora l’attesa è grande, complice anche le prime immagini di una Prato Nevoso imbiancata da una spruzzata di neve bene augurante per la stagione che va per cominciare.

L’appuntamento con la festa più attesa dell’anno è per sabato 7 dicembre nella Conca di Prato per un evento che è ormai diventato irrinunciabile per migliaia di giovani, pronti anche stavolta a non perdersi lo spettacolo già imitato (e invidiato) nelle località turistiche alpine del Piemonte. D’altronde chi poteva pensare se non Prato Nevoso di mettere una sera insieme chi è stato il tormentone dell’estate appena finito? Chi ha toccato quota 90 milioni di visualizzazioni con un solo brano? Chi ha conquistato dischi di platino come fossero medaglie? Generi diversi, stesso risultato: brani e nomi che bucano. E che verranno riproposti in diretta, in tutta Italia, dalla radio più cool di tutte: Rds, partner dell’iniziativa e dell’inverno di Prato Nevoso.

 Per esempio Random (all’anagrafe Manuele Caso di Napoli) che ha dominato la top viral di Spotify e il suo brano “Chiasso” ha quasi raggiunto i 10 milioni di streaming. Una carriera cominciata giovanissimo e consacrata negli ultimi anni sotto la spinta del suo moto: “L’amore per la musica vince su tutto”. Oppure Fred de Palma che ha messo insieme oltre duecento milioni di visualizzazioni con i brani “D’estate non vale” e “una volta ancora”. E che ora furoreggia con “Il tuo profumo” lanciato a fine ottobre dove duetta con la stella latina Sofia Reyes a conferma di un cambio di passo che lo ha portato dal freestyle ai ritmi latineggianti che contraddistinguono l’album “Webe” appena uscito. O, ancora, Shade, altro rapper con milioni di fan e visualizzazioni che di strada ne ha fatta parecchia dal suo primo album “Mirabilansia” uscito appena tre anni fa. E poi “Bene ma non benissimo” un brano visto 22 milioni di volte e “Irraggiungibile” cantato insieme con Federica Carta. Un tandem che si è riproposto a febbraio anche sul palco del tempio della musica che è l’Ariston di Sanremo con “Senza farlo apposta” che ha concorso all’ultimo festival.

E poi dopo i tre cantanti spazio a Gabry Ponte un eclettico della musica che si divide tra il ruolo di disc jokey, produttore discografico e conduttore radiofonico. Alla sua abilità nel mixare i brani del momento con gli ever green sarà affidato il gran finale dell’Open season 2019: il dj set. L’evento che inaugura ufficialmente la stagione sciistica s’inizierà al pomeriggio di sabato 7 dicembre. Ancora nel segno della musica. In Conca, dalle 15. Poi, alle 16,30, ci sarà la festa delle mascotte con le scuole di sci. Alle 18 un aperitivo celebrerà l’apertura del Borgo Stalle Lunghe. Poi alle 21 ecco il momento più atteso, il live esclusivo di Prato 2019: Random, Fred de Palma e Shade insieme sul palco, uno dopo l’altro. A chiudere la nottata più attesa dello sci ci penserà il party fino a tarda notte del Papeete.

A contorno un’altra grande attrazione nella lunga notte di Prato: lo sci notturno gratuito, Sì, per quattro ore, quella sera, dalle otto fino a mezzanotte, si potrà sciare senza pagar sugli impianti della Conca. Il miglior inizio che un appassionato di slalom e discese si può attendere.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Pratonevoso sci stagione Monregalese openseason
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
SOCIAL
IL FONDO
  Chi ne sa molto più di me sostiene che non sono i social, internet, il web a costituire un problema, ma le persone che si avv...