Cerca
Langa
2020-01-18
condividi
Farigliano in festa per l’intitolazione

del Salone della Pro Loco a Paolo Occelli

Stasera nell’ex Milanostampa il Closing Party del “Concerto per un amico”
Era il ‘99 quando alcuni ragazzi del posto organizzarono un concerto per ricordare un amico da poco scomparso, Paolo Occelli, il figlio del “re dei formaggi” Beppino. Stasera, sabato 18,, a vent’anni dall’inizio di quella straordinaria avventura chiamata “Concerto per un amico”, quanti contribuirono a mettere in piedi un evento riproposto tredici volte fino al 2012 si ritroveranno dalle 19 in poi nei locali della Pro Loco di Farigliano all’interno dell’ex stabilimento della Milanostampa per un “Closing Party” che rappresenterà l’ultimo atto della manifestazione. «L’evento - ricorda Fabio Taricco, ex vice presidente dell’associazione “Concerto per un amico” - è molto sentito sia da quelli della nostra generazione, sia dai ragazzi che hanno dieci anni di meno. D’altra parte alla perfetta riuscita dei concerti che hanno visto protagonisti qualcosa come 167 gruppi hanno contribuito circa 200 collaboratori: sabato chi arriverà… lo riabbracceremo volentieri!». La serata non prevede musica live: dopo aver mangiato tutti insieme (pasta, pizza e perfino “kebun”, i kebab alla piemontese), i partecipanti potranno vedere un video che ripercorrerà tutte e tredici le edizioni del concerto. Quindi, prima del dj set, si terrà la cerimonia di intitolazione del Salone Polifunzionale a Paolo Occelli con lo scoprimento della relativa targa. «Prima di chiudere l’attività - dice la presidente della Pro Loco Marita Barberis - l’associazione “Concerto per un amico” a cui va il nostro personale ringraziamento ci ha omaggiato del suo fondo cassa affinché fosse utilizzato per il paese. Si tratta di 46.000 euro che abbiamo speso per andare avanti con i lavori di ristrutturazione del salone più grande utilizzato oggi per feste e cene: se non lo avessimo ricevuto avremmo impiegato molto più tempo per realizzare la piastrellatura, la pavimentazione, la tinteggiatura delle pareti, ecc…».
Articolo scritto da:
f.trax
Mondovì
2020-01-16
condividi
Il Carlevè ‘d Mondvì ritorna

e raddoppia le serate di festa

Saranno sei le serate enogastronomiche in programma nella nuova Ca’ del Moro a Mondovicino

MONDOVÌ - Pubblichiamo, di seguito, il comunicato stampa inviato dalla "Famija Monregaleisa” per il Carnevale 2020: sfilate cittadine il 16 e 23 febbraio..

"Ad un mese dalla prima maestosa sfilata del Carlevè 'd Mondvì 2020, la Famija Monregaleisa cala l’asso. Una sorpresa che non può più esser tale, un segreto che ora va svelato. Il Moro di Mondovì avrà una nuova casa in cui accoglierà i numerosi ospiti per un calendario di serate enogastronomiche del tutto rinnovato. Oltre alla tradizionale cena di gala e a quella dei Lombardi, in programma rispettivamente sabato 15 e giovedì 20 febbraio, il programma dell’attesa kermesse monregalese prevede altri quattro appuntamenti, tutti organizzati presso la nuova ed inedita Cà del Moro, che avrà sede in piazza Giovanni Jemina, presso il Parco Commerciale Mondovicino. Dall’inaugurazione di sabato 1 febbraioalla prima grande novità, la cena in maschera di sabato 8 febbraio, sino all’assoluta sorpresa rappresentata dall’appuntamento di venerdì 14 febbraio, per la serata di San Valentino. Grande chiusura fissata per sabato 22 febbraio, quando la Corte del Moro riscalderà l’ambiente in vista della seconda ed ultima sfilata del Carlevè, in programma per domenica 23 febbraio.

«La Famija Monregaleisa - dichiara il presidente Enrico Natta – è particolarmente orgogliosa di annunciare l’apertura della nuova Ca’ del Moro. Uno spazio eccezionale, reso ancor più caldo ed accogliente grazie agli allestimenti curati dal nostro partner ‘New Generation’ e dalle prelibatezze del catering ‘Eventi e Sapori’ che si occuperà di tutte le serate. Naturalmente, durante il percorso enogastronomico, non mancherà l’intrattenimento musicale, affidato non solo alla Corte del Moro ed ai suoi menestrelli, ma anche a rinomati professionisti. Grazie sin d’ora alla direzione del Parco Commerciale Mondovicino che si è dimostrata sin da subito disponibile e propositiva rispetto a questo nuovo tipo di intrattenimento. Non rimane che iscriversi alle serate, tutti i dettagli sul sito www.carnevaledimondovi.it».

«Mondovì si prepara ad uno degli appuntamenti più amati dell’anno, radicato nella storia e nelle tradizioni della Città - dichiara il Sindaco della Città di Mondovì, Paolo Adriano -. Il Carlevè, con la sua carica di entusiasmo e di spensieratezza, è pronto ad una nuova edizione, arricchita di appuntamenti per tutti. La Ca’ del Moro, per l’intero periodo di festa, sarà la vera e propria casa degli amici del Carnevale, dai più piccoli ai più grandi, con appuntamenti per tutti di divertimento e di solidarietà, aspetto che il Carlevè ‘d Mondvì non scorda mai al fianco della festa».

La direzione del Parco Commerciale Mondovicino dichiara: «Dopo oltre 10 anni di collaborazione con la Famija Monregaleisa, abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di ospitare la Ca’ del Moro all’interno del Parco Commerciale. Crediamo così di poter contribuire ad un accrescimento della notorietà di questo storico evento, facendo conoscere la casa del Moro alle centinaia di migliaia di visitatori che passeranno all’interno del Parco durante il periodo. Ci auguriamo che gli organizzatori e tutti gli ospiti che transiteranno all’interno della Ca’ del Moro possano tornare anche nelle edizioni future».

Intanto il Moro e la sua Corte riscaldano i motori: domenica 19 gennaio è prevista la prima uscita ufficiale del 2020. I colori della Città di Mondovì incontreranno quelli di Savona, tradizionale appuntamento carnascialesco del capoluogo ligure, da sempre legato a quello monregalese".

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Carnevale2020 Mondovì CadelMoro
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
SOCIAL
IL FONDO
“Che bella Mondovì piena di gente per le mongolfiere: ha volato alto, sulla scopa di una Befana che ha portato, nella calza, turisti e...