Cerca
Mondovì
2020-01-14
condividi
Mondovì: fermato in flagranza di reato

il vandalo che, nella notte, ha spaccato i contenitori per la carta

MONDOVÌ – I carabinieri della Radiomobile di Mondovì l’hanno sorpreso in piazza Santa Maria Maggiore: era appena salito in auto dopo aver spaccato una trentina di contenitori per la raccolta differenziata della carta nel centro storico di Breo. Il giovane ha 24 anni, italiano, abita in un paese del Monregalese ed ha precedenti penali. Era ubriaco, ma si è rifiutato di sottoporsi all’esame etilico. È stato denunciato per danneggiamento, guida in stato di ebbrezza, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. I militari sono stati avvisati da un residente, tra l’1,30 e le 2, e sono intervenuti subito. In piazza Santa Maria Maggiore sono stati trovati anche un alberello ed un vaso rotti, sul selciato. L’impianto di videosorveglianza della città, messo a disposizione dalla Polizia Locale monregalese è stato utile per confermare la vicenda ed è stato visionato già nel corso della prima mattinata. I filmati si sono rivelati indispensabili per poter procedere dal punto di vista giudiziario.

L’auto del giovane è stata affidata alla madre.

IL COMMENTO DEL COMUNE

Amareggiata l’assessore all’Ambiente Erika Chiecchio, che commenta: «Invito l’autore del gesto a ravvedersi svolgendo volontariato civico presso il Comune, magari in ambito ambientale, come i nostri ecovolontari: si renderà conto dell’impegno necessario da parte di molti per combattere l’inciviltà di qualcuno». E spiega: «Tutti gli utenti che si sono ritrovati con il contenitore rotto possono recarsi all’Ecosportello di corso Statuto 13 (passerella) e farsene consegnare uno nuovo».

L’Ecosportello è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 9,30 alle ore 14,30. La ditta Raimondi, gestore del servizio di pulizia urbana, ha provveduto in mattinata a ripulire tutta la zona interessata.

Mondovì vandalo cassonetti carta denuncia carabinieri
SOCIAL
IL FONDO
“Che bella Mondovì piena di gente per le mongolfiere: ha volato alto, sulla scopa di una Befana che ha portato, nella calza, turisti e...