Cerca
Mondovì
2019-11-10
condividi
LPM: RIMONTA A MARSALA
Le rossoblù "brindano" al quinto risultato utile ed agganciano Trento in testa alla classifica

Marsala – Lpm Bam Mondovì 2-3

(25-20, 25-20, 11-25, 18-25, 9-15)

SIGEL MARSALA VOLLEY: Vallicelli 4; Colarusso 7; Bertaiola 10, Caruso 9; Mangani 4, Dahlke 15; Lorenzini (L); Scirè 5, Galletti 1, Buiatti, Vaccaro, Laragione 1. All.: Collavini - Amadio.

LPM BAM MONDOVI’: Scola 1; Zanette 13; Rebora 16, Tonello 9; Rodriguez 17, Tanase 9; Agostino (L); Bordignon 1, Midriano, Fezzi, Bonifazi 1, Mandrile. All.: Delmati – Basso.

ARBITRI: Noce – Carcione.

DURATA SET: 27′, 27′, 19′, 24′, 14′; Tot: 111′.

Domenica intensa per l’Lpm a Marsala. La trasferta “lunga” del girone premia le pumine che inizialmente rischiamo la disfatta di Montecchio regalando due set alle avversarie. Questa volta però le ragazze di Delmati sono riuscite a riprendere le redini del match guadagnando due punti fondamentali per agganciare Trento in classifica.

Partenza contratta per il Puma. Le monregalesi sbagliano troppo a servizio e le ospiti con una pipe di Kendra Dahlke passano in vantaggio (4-2). Il gioco dell’Lpm non parte ed un attacco out di Elisa Zanette obbliga Delmati a chiamare il time-out. Trascinate da Bertaiola in lunetta le sicule prendono il largo (15-9) mentre l’ennesimo errore a servizio vale il pesante 18-11 delle padrone di casa. Altro time-out per il tecnico milanese e l’Lpm logora il vantaggio delle avversarie arrivando a -2 con Zanette. Collavini corre ai ripari cambiando la diagonale e Marsala riparte. La subentrata Scirè mette a terra il 20-17, Caruso trova il 23-19 mentre Dahlke chiude i conti sul 25-20. Ancora un brutto avvio di set per le rossoblù nella ripresa. Apre le danze il muro di Dahlke mentre la fast di Bertaiola vale il 5-2. Dentro Bordignon per Rodriguez la ricezione monregalese soffre la battuta di Cecilia Vallicelli che trova l’8-2 con uno splendido ace. Con Lidia Bonifazi in cabina di regia l’Lpm ricuce lo strappo e torna ad orbitare a distanza ravvicinata (14-11). Marsala si affida alla potenza di fuoco di Kendra Dahlke (non a caso seconda miglior realizzatrice del girone) ed un mani out di Colarusso vale il 17-13. Break da 3 punti per le pumine a -1 con un gran muro di Rebora (17-16) poi la Sigel prende nuovamente il largo. Finale scandito dai troppi errori delle monregalesi: set ball guadagnato da Caruso sul 24-19 mentre Elisa Zanette spara in rete il servizio regalando il 25-20. Il doppio ace di Rebora inaugura il terzo set dove il Puma si gioca il tutto per tutto. Rientrata in campo Elina Rodriguez trova il 4-8 mentre Elisa Zanette mette a terra 5-11. Collavini fa rifiatare le titolari ed il parziale si risolve in un monologo delle rossoblù: il block di Zanette su Scirè vale il 5-14 mentre un altro ace di Rebora fissa lo score sul 6-18. La fast di Tonello scrive i titoli di coda (10-23) e l’attacco out di Mangani regala alle monregalesi il primo parziale di serata (11-25). Battaglia vera nel quarto set. I due sestetti procedono a braccetto fino al 9 pari poi la diagonale di Zanette e l’errore di Colarusso portano l’Lpm a +3. Kendra Dahlke tiene in partita le padrone di casa che però iniziano a commettere troppi errori nei diversi fondamentali. L’ace di Francesca Scola vale il 15-19 mentre Rodriguez e Zanette gestiscono il vantaggio prima del 18-25 a firma dell’opposto veneto. Al tie-break le monregalesi passano avanti con due attacchi di Alice Tanase (3-5). L’Lpm guida nel punteggio al cambio campo (6-8) e con un break da quattro punti (7-13) ipoteca la vittoria finale. Elina Rodriguez guadagna il match ball trasformato l’azione successiva da un attacco out di Dahlke.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Articolo scritto da:
a.d.
SOCIAL
IL FONDO
Il prossimo 12 dicembre sarà aperto a Vado Ligure il nuovo terminal container ribattezzato “Vado Gateway”. È destinato a ...