Cerca
Pesio Bisalta
2019-11-06
condividi
Morozzo, l’ex ministro Comino va in pensione ma non pensa alle elezioni comunali
INTERVISTA al leghista della prima ora, che sulla situazione politica nazionale dice: «L’autonomismo non interessa più a nessuno»

MOROZZO – È stato festeggiato tre settimane fa da tanti ex alunni. Al Ristorante “Da Nona” a Margarita molti dei suoi allievi dal 1984 al 2019 lo hanno incontrato per un momento di festa per celebrare il traguardo della pensione. Dopo aver insegnato a Mondovì, Cuneo e Ormea, e in altre città della provincia, Domenico Comino avrà molto più tempo per dedicarsi ai suoi hobby. Dalla musica (ora suona la chitarra nei “Brobi’s brothers”) alla politica: ministro delle politiche europee dal 1992 al 1994, Comino è stato uno dei più importanti esponenti della Lega Nord nella Granda e in Piemonte. A Roma per tre legislature, nel 2000 è stato bruscamente espulso dal Carroccio, dopo l’ormai celebre Congresso di Varese. Da allora si interessa al mondo della politica da un punto di vista privilegiato, in quanto distaccato e obiettivo. Lo abbiamo contattato per un’intervista.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
intervista comino morozzo ex ministro elezioni politica
Articolo scritto da:
m.ber
SOCIAL
IL FONDO
La caduta del muro di Berlino è uno di quei momenti della storia in cui ognuno ricorda dove fosse quando accadeva. Come per il crollo delle ...