Cerca
Mondovì
2019-10-08
condividi
Alla Fondazione San Patrignano

il premio internazionale 'Res publica'

 

 MONDOVI’ – Dopo il riconoscimento (per le aziende) alla Lavazza, il Premio internazionale Res Publica per la sezione didattica è stato assegnato alla Fondazione San Patrignano. Nella motivazione si ricorda “l’apprezzamento della comunità internazionale per lo straordinario impianto formativo che l’istituzione ha realizzato negli anni a favore di coloro che sono affetti da tossicodipendenza” e si cita in particolare “Il progetto tessile/stilistico della Fondazione San Patrignano, diretto da Barbara Guarducci”. Il riconoscimento sarà consegnato domenica 27 ottobre, alle 15, a Mondovì, nella storica sede della confraternita della San Croce (Sala Ghislieri), nel quartiere Piazza. Manca ancora la designazione del premio dedicato al giornalismo e all’etica nei media.

Il Premio Internazionale Res Publica, giunto alla seconda edizione, è stato voluto da un gruppo di monregalesi, per opporsi alla disgregazione dei valori comuni, al prevalere del “mio contro il nostro”.  “Un riconoscimento dall’alto valore etico – afferma Antonio Maria Costa, già vice segretario generale della Nazioni Unite - che nasce da un’ idea quasi rivoluzionaria: contrastare egoismi e particolarismi della nostra epoca, che è segnata da una preoccupante superficialità e dal disimpegno sulle cose che contano e che si traducono in valori fondamentali del vivere civile”.

In occasione della consegna dei Premi Res Publica, vi saranno presentazioni, mostre e video e una tavola rotonda per ricordare la figura del letterato monregalese Giacomo Oreglia, interprete dell’impegno civile di Dante.

 

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Mondovì Res Publica Patrigano
SOCIAL
IL FONDO
C’era una persona a me cara che diceva: «Non vado più a votare alle politiche fino a quando non diminuiscono il numero di parlam...