Cerca
2019-09-18
condividi
Acque Lurisia passa alla Coca Cola,

prime reazioni: Slow Food cessa la collaborazione

Le Terme resteranno alla vecchia gestione

ROCCAFORTE MONDOVI’– La notizia l’abbiamo messa online ieri e già ci sono le prime reazioni alla novità per la vendita delle Acque Lurisia che passano di mano alla Coca Cola, il brand noto in tutto il mondo e leader nel settore del beverage. Un valore d’impresa stimato in 88 milioni di euro, Il marchio Lurisia è presente in 42 Paesi e il giro d’affari è di 21 milioni di euro, con una produzione annuale di 81 milioni di bottiglie tra acqua e bibite. Sono escluse le Terme di Lurisia che rimangono alla vecchia proprietà.

Alla notizia del passaggio di proprietà, mercoledì pomeriggio Carlin Petrini, “guru” di Slow Food ha annunciato di voler concludere la collaborazione (da anni) con Lurisia con l’edizione 2019 di Cheese al via nel fine settimana. «Lurisia - si legge in una nota diramata dall’associazione - ha sostenuto l’attività di Slow Food a partire dal 2007, principalmente in veste di partner dei grandi eventi: Cheese, Slow Fish e Salone del Gusto. Con l’edizione 2019 di Cheese si conclude la collaborazione, C’è anche un comunicato di Coca-Cola HBC Italia: «L’acquisizione di Lurisia supporta la direzione dell’azienda nell’aumentare l’offerta premium della sua gamma e proporre ai consumatori prodotti con una forte tradizione e ben radicate origini italiane».

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Lurisia Acque aziende CocaCola
SOCIAL
IL FONDO
C’era una persona a me cara che diceva: «Non vado più a votare alle politiche fino a quando non diminuiscono il numero di parlam...