Cerca
Ceva
2019-09-14
condividi
Mostra Nazionale del Fungo di Ceva:

programma, eventi, 'magia' di un evento unico

CEVA – La Mostra nazionale del Fungo di Ceva non è solo esposizione, ma studio, ricerca, passione per i prodotti del bosco. Lo dimostra il numero di micologi italiani e stranieri, richiamati a Ceva dal locale Gruppo Micologico Cebano “Rebaudengo – Peyronel”, impegnati nei boschi in cerca di esemplari da analizzare ed esporre. Sono classificate oltre 500 specie. Sabato prenderà il via la 58ª edizione e si parla di una delle rassegne micologiche più importanti a livello nazionale ed europeo, un appuntamento irrinunciabile  per gli specialisti ed appassionati del settore affiancato da un ricco programma di spettacoli, street food, appuntamenti gastronomici e culturali.

IL PROGRAMMA

Apriranno il calendario degli appuntamenti le conferenze del 12 e 13 settembre in biblioteca e l’elezione di Miss fungo venerdì alle ore 21 in piazza del Municipio.

Sabato 14 la Mostra del Fungo entrerà nel vivo: fin dal mattino esposizione scientifica di funghi freschi e liofilizzati, più un centinaio di essenze arboree e piante commestibili e velenose coltivate della famiglia Sciarra. Alle ore 15, in biblioteca, ci sarà il VI° Premio Letterario internazionale “Marchesato di Ceva” a cura del comitato culturale “La Superba” Alle 18 l’inaugurazione della Mostra in Piazza del Municipio con consegna del “Fungo d’Oro 2019” e delle pergamene ai soci onorari del Gruppo Micologico. Seguiranno la presentazione del piatto commemorativo, che quest’anno porta il disegno di Maurizio Galliano di una Grifola Frondosa,  l’ufficializzazione del gemellaggio del Fungo Cebano con il Vino Dogliani e il concerto della Banda cittadina. In contemporanea Piazza Vittorio Emanuele II diventerà “L’anfiteatro del re fungo”, in cui si concentreranno i punti vendita di funghi e tartufi, mentre Piazza Gandolfi si trasformerà nella “Piazza dei Sapori”, con stand gastronomici a base di funghi e non solo. Alle 20.45 comincerà la serata di festa con i “Sound Good”, in attesa dello spettacolo pirotecnico dal Campanone cui seguirà il dj set fino all’una di notte.
Domenica aumentano le “occasioni mangerecce”: all’Anfiteatro del Re Fungo e alla Piazza dei Sapori si affiancheranno, dalle ore 12, “Polenta, funghi e non solo” presso l’A.M.A. Brenta e la polenta saracena in Corso Garibaldi a cura della Pro Loco di Priola.
 Non mancheranno i momenti culturali: dalle 9 alle 18 l’associazione Ceva nella Storia organizzerà visite guidate al Forte di Ceva: prenotazioni in piazza del Municipio , ai numeri 3394870843 – 0174 704620 o agli indirizzi info@cevanellastoria.it – ufficio.manifestazioni@comune.ceva.cn.it; servizio navetta per il Forte dalle ore 14.30 in Piazza Vittorio Veneto. Alle ore 10.30 arriverà il treno della Linea Storica Ceva – Ormea, con partenza del trekking verso il Forte.  Sotto l’ala del Comune, angolo dedicato ai più piccoli: dalle 10 alle 16 il laboratorio “Nonna siediti! Oggi cucino io!” in collaborazione col pastificio Michelis aperto ai bimbi dai 4 ai 12 anni.
Intrattenimenti assicurati alle ore 15 con gli “Sbandieranti e le tamburine dei Sestieri “ di Ventimiglia, la Troupe di Telecupole con Sonia de Castelli dalle ore 16, lo spettacolo teatrale di Mario Zucca accompagnato dalla presentazione della stagione teatrale della Filodrammatica del Teatro Marenco , con prevendita abbonamenti.
Visita organizzata dal Cai Giovanile di Ceva al Campanone dalle 14 alle 18.
«Sabato inaugureremo la Mostra alla presenza di molte autorità – ha commentato il sindaco Bezzone – e consegneremo al presidente Alberto Cirio il “Fungo d’Oro”. L’intenzione di questa Amministrazione è creare un evento che possa garantire ricadute economiche sul territorio, in modo che per Ceva il fungo non si limiti a rappresentare qualche giorno di festa. A tal proposito stiamo lavorando al polo di trasformazione agroalimentare, già ultimato per la parte riguardante cereali e legumi, ma che verrà ulteriormente implementato con la lavorazione del fungo. La fondazione CRC, che ringrazio ha già deliberato la nostra richiesta di contributo a tal proposito. Altra novità di quest’anno è un micologo certificatore che attesterà la commestibilità  e la tipicità dei funghi, a disposizione di commercianti, ristoratori e semplici raccoglitori. Un’ iniziativa che comunico con orgoglio, in quanto realizzata e portata a termine in breve tempo dall’Unione Montana del Cebano. Infine ringrazio il Gruppo Micologico per la cura della parte scientifica e le associazioni cebane per la collaborazione». 

Sono previsti altri intrattenimenti in piazza Vittorio Emanuele II: lunedì alle ore 21 lo spettacolo di Danza di “JDS El Fuego Latino”, martedì ore 20.30 il Festival della Canzone “Cantatissima”, mercoledì 18 settembre “La prova del cuoco sul Raviolo Cebano”, con stand gastronomico; giovedì 19 concerto con i “Road’s Experience “ e lo spettacolo comico di Sergio Sgrilli; venerdì 20 alle ore 21 “La musica incontra la Danza”, a cura della Scuola di Musica e delle Scuole di Danza.

 

 

 

Ceva Mostra Fungo
Articolo scritto da:
Piergiorgio Stringa
SOCIAL
IL FONDO
C’era una persona a me cara che diceva: «Non vado più a votare alle politiche fino a quando non diminuiscono il numero di parlam...