Cerca
Mondovì
2019-09-11
condividi
Mondovì ha di nuovo un ministro:

Fabiana Dadone (M5S) alla Pubblica Amministrazione

L’INTERVISTA: «La Tav è l’unico errore politico di Conte»; «Non credo alle grandi riforme»

MONDOVI’ – Non è il primo ministro di Mondovì (è la terza dopo Raffaele Costa ed il figlio Enrico), ma è certamente la più giovane. Nel 2012 l’abbiamo fotografata accanto a Beppe Grillo, in visita a Mondovì, sul palco della campagna elettorale sotto la tettoia di piazza Ellero. Fabiana Dadone, di Mondovì, 35 anni, eletta nel Movimento 5 Stelle, alla seconda legislatura, laureata in giurisprudenza, ha giurato di fronte al Capo dello Stato Sergio Mattarella diventando ministro della Pubblica Amministrazione. Il ministero cambia di nuovo bandiera, al timone c’era la leghista Giulia Bongiorno e prima ancora la ministra del Pd Marianna Madia, ma resta in ‘quota rosa’. Dadone, sale a palazzo Vidoni seconda solo a Di Maio nella graduatoria dei ministri più giovani del governo “Conte 2”. Molto attiva sia nel volontariato sia nelle battaglie degli albori del Movimento (è stata anche capogruppo), è stata eletta deputata per la prima volta alle elezioni de 2013 (aveva 29 anni), torna in Parlamento nel 2018 per la seconda volta e resta componente della I Commissione (Affari Costituzionali, della Presidenza del Consiglio e Interni), della Giunta per le Elezioni e del Comitato per la Legislazione della Camera dei deputati dove le viene assegnata la Presidenza.

Oggi risiede a Carrù insieme al compagno e al bimbo nato tre anni fa. Suo, ad esempio, il ricorso che vide costretta la giunta di Mondovì a “rimaneggiarsi” per problemi relativi alle quote di genere nel 2012. Alle elezioni politiche del 2013 superando le "Parlamentarie" viene eletta nella circoscrizione Piemonte 2.Il 16 settembre 2018 Il Blog delle Stelle (organo ufficiale del MoVimento 5 stelle) ha annunciato in un post che Fabiana Dadone sarà il nuovo referente di Rousseau, la piattaforma di Gianroberto Casaleggio, per la funzione Scudo della Rete.  Il 25 giugno scorso, dopo essere stata scelta dal capo politico Luigi Di Maio del Movimento 5 stelle, viene votata dalla base degli iscritti per divenire Probiviro. Sì tratta di un collegio di tre persone stimate incaricato di esprimere pareri autorevoli e di risolvere divergenze all'interno del Movimento 5 stelle.
L’INTERVISTA

Come vuole essere chiamata prima di tutto? Ministro o ministra? Perchè lei rappresenta una quota rosa importante nel governo “Conte 2”ed arriva dopo un’altra donna di rilievo, la leghista Bongiorno.

Ministro o ministra è indifferente, il rispetto di genere non passa solo dal vocabolario ma da un insieme di buone pratiche e non ho mai creduto alle quote di genere. Avanti chi merita e togliere pregiudizi non significa imporre quote.

A 35 anni un incarico prestigioso. Sorpresa?

Sorpresa anche perché i miei colleghi se lo aspettavano e mi hanno mostrato un affetto inaspettato.

È vero che il suo posto doveva essere occupato dal collega Morra?

Credo queste (...)

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
FabianaDadone ministro governo intervista Mondovì
Articolo scritto da:
g. sca.
SOCIAL
IL FONDO
Il prossimo 12 dicembre sarà aperto a Vado Ligure il nuovo terminal container ribattezzato “Vado Gateway”. È destinato a ...