Cerca
Il fondo
2019-08-21
condividi
Perchè tornare?

Sono tra gli italiani fortunati che hanno potuto godere di un breve periodo di vacanza. Sono stato all’estero e ho parlato con connazionali che hanno scelto di vivere e lavorare lì. Mi hanno parlato di scelte giuste, meno giuste, sbagliate. Di successi lavorativi, di amori nati fuori dall’Italia o nel nostro Paese e proseguiti con la scelta di occupazioni stabili fuori dalla nazione di origine. Erano manager, chef, camerieri, impiegati di multinazionali. Inevitabile la mia domanda: «Tornerebbe in Italia?» La loro risposta è stata netta: «Guardi, ci ho anche provato, perchè la nostalgia di uno dei Paesi più belli del mondo è tanta. Dopo pochi mesi, sono di nuovo scappato: tasse alte, paghe basse, instabilità economica». Il periodo era circa una settimana fa. L’ultima frase che i lavoratori fuori dall’Italia mi hanno detto: «Ma scusi, non c’è l’ennesima crisi di governo, ora? E allora, lo vede? Val la pena rientrare? Perchè tornare?». Non ho avuto risposte sensate da dare. È la prima cosa che mi è venuta in mente seguendo il dibattito sul declino dell’esecutivo in Senato, martedì 20 agosto, dopo appena 14 mesi di governo.

commento crisi governo lavoro
Articolo scritto da:
g. sca.
SOCIAL
IL FONDO
La vicenda del carabiniere ucciso a Roma è grave, pesante, importante e si rischia un corto circuito dei ragionamenti se non ci si attiene p...