Cerca
Langa
2019-08-13
condividi
Murazzano: un 17 agosto all’insegna della cultura,

dell’arte, della storia e del canto popolare

L’ingegner Alberto Troia presenta il suo volume sui monumenti del paese

Numerosi sono i monumenti, che disseminati sul territorio di Murazzano, rendono questo paese meritevole di essere meglio conosciuto. Si tratta di un patrimonio di devozione, arte e storia inestimabile, per lo più dimenticato, quando non sconosciuto. Al fine di recuperare questo tesoro di cultura l’ingegner Alberto Troia ha svolto per anni ricerche in numerosi archivi sparsi per l’Italia. Il risultato è un volume di 350 pagine che verrà presentato sabato 17 agosto alle ore 17 nella Sala Polivalente sulla piazza del Santuario. È stato un lavoro molto impegnativo sia per la difficoltà di reperire le fonti, sia per l’estensione della ricerca che parte dall’anno 1000; inoltre buona parte dei documenti antichi o sono andati dispersi o sono in larga parte illeggibili e per di più scritti in un latino “volgare”. Nonostante tutto ciò il risultato è notevole sia per la quantità delle informazioni che per la ricchezza di immagini; il quadro che ne esce è sicuramente accattivante, soprattutto perché l’autore non si è accontentato di scrivere la storia dei monumenti o di descriverne struttura e opere d’arte, ma ha ricreato l’ambiente e le condizioni di vita di una società che stentiamo a concepire tanto sono diversi gli stili di vita, le tradizioni, i riti e le pratiche religiose o sociali. Oltre che dalle foto il libro è arricchito da cartine che mostrano la posizione dei monumenti sul territorio del comune e dalle loro mappe. Il volume tratta in particolare della parrocchia del paese, del convento dei padri Filippini che tanta importanza ha rivestito in secoli passati per le Langhe, dei numerosi piloni sparsi un po’ ovunque nelle campagne, e anche di una antica abbazia benedettina di cui si era persa memoria e che molto probabilmente ebbe un ruolo nella nascita del paese, come è successo per diversi altri centri abitati delle nostre colline. Il libro viene a completare i due pubblicati in precedenza che trattano sia del meraviglioso Santuario della Madonna di Hal che delle tredici cappelle sparse sul territorio del comune. Poche altre località possono vantare una collana così completa e interessante. L’evento sarà allietato dalla presenza della brava cantante murazzanese Isa Gonella che si esibirà in canti sacri e popolari che ben si intonano con il contenuto del libro e che intervalleranno la presentazione del testo; l’artista sarà accompagnata dal musicista Pier Renzo Ponzo al clarinetto. Al termine dell’evento verrà offerto un rinfresco ai partecipanti.

SOCIAL
IL FONDO
La vicenda del carabiniere ucciso a Roma è grave, pesante, importante e si rischia un corto circuito dei ragionamenti se non ci si attiene p...