Cerca
Mondovì
2019-05-14
condividi
Nella foto, i ragazzi che si sono occupati del restauro
La targa di Franco Centro

rivive grazie al Circolo delle Idee

Bella iniziativa dei giovani monregalesi, a ricordo del 15enne partigiano

MONDOVI' - Bravi i ragazzi del "Circolo delle Idee" di Mondovì che venerdì pomeriggio  hanno ridipinto la targa commemorativa per Franco Centro, storico partigiano monregalese a cui è stata intitolata la Piazza di fronte alla Stazione ferroviaria di Mondovì. Franco Centro, nato a Bastia Mondovì nel 1930, si offrì come volontario nelle staffette partigiane, nel 1945, appena quattordicenne. Venne catturato in un'imboscata nazista e fucilato dopo aver trascorso una notte in fuga nei territori limitrofi a Benevello, località dell'Alta Langa.

Quando era salito in montagna, tra i partigiani, lo avevano preso come mascotte ribattezzandolo Topolino. La sua storia è raccontata nel libro, «Il piccolo eroe delle Langhe», del compianto giornalista Gianni De Matteis. La città dove viveva, insieme alla famiglia, lo aveva voluto ricordare intitolandogli una delel piazze più importanti di Mondovì, quella della stazione ferroviaria. La scritta si era stinta e deteriorata. Ora ha nuova vita grazie ai giovani.

FRanco Centro fu freddato dai suoi assassini nella notte del 15 febbraio 1945 appena fuori Castino. Era stato catturato durante un rastrellamento tra Castino e Cortemilia. I fascisti di Alba lo torturano per ore, ma lui non parlò mai: era riuscito a distruggere i documenti del Comando che portava con sé. Durante le celebrazioni del 25 aprile, l'oratore Ernesto Billò lo ha ricordato. 

 
Mondovì Franco Centro Cirolo Idee targa
SOCIAL
IL FONDO
MONDOVI’– A fine marzo il sindaco di Mondovì Paolo Adriano emanò un’ordinanza che, in sostanza, vieta la vendita al...