Cerca
2019-05-09
condividi
Il confronto continua su Provincia granda
«Quale regolamento per le discussioni in consiglio comunale?»
Tomatis (presidente) e D’Agostino (consigliere minoranza) dopo il battibecco in assemblea

MONDOVI’– Una discussione accesa in consiglio comunale, tanto chela seduta è stata sospesa. Poi un breve chiarimento tra i due e la seduta è ripresa con le parole “tutto chiarito”. Nel corso dell’ultima assemblea pubblica, a Mondovì’, il presidente Elio Tomatis e il consigliere (di minoranza) Luciano D’Agostino hanno, entrambi alzato la voce, arrivando allo scontro verbale. Che cosa è accaduto? Soprattutto che il “modo”di trattare gli argomenti all’ordine del giorno derivano da due interpretazioni diverse del regolamento comunale. Quale la soluzione per spiegare ai lettori qual è la questione di cui si discute? Far parlare i due protagonisti e questo abbiamo chiesto a D’Agostino e Tomatis, i quali, gentilmente, ci hanno risposto a tre domande, uguali, a cui hanno risposto. Al lettore il giudizio (come sempre). Aggiungiamo solo che, è evidente: anche l regolamento comunale, come spesso gli articoli di legge, si possono interpretare.

LE DOMANDE

1) Che cosa dice il regolamento comunale in merito alla discussione degli argomenti all’ordine del giorno nei consigli comunali?

2) Di solito quanto tempo passa dalla possibilità di conoscere gli atti e la discussione?

3) Ritiene che i consiglieri (tutti, di maggioranza e minoranza) abbiano tempi e strumenti sufficienti per informarsi sui temi da discutere in assemblea?

LE RIPOSTE... (...)

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
SOCIAL
IL FONDO
La vicenda del carabiniere ucciso a Roma è grave, pesante, importante e si rischia un corto circuito dei ragionamenti se non ci si attiene p...