Cerca
Mondovì
2019-04-09
condividi
La settimana scorsa Paolo Adriano aveva vietato la vendita della 'cannabis leggera'
Mondovì: il Consorzio di Tutela della Canapa

minaccia ricorso al Tar contro la decisione del sindaco

«Chiediamo l'annullamento della delibera sindacale, altrimenti procederemo»

MONDOVI’ – Sabato scorso il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, aveva emesso l’ordinanza che vieta la vendita di “cannabis leggera” sul territorio comunale per i prossimi dodici mesi. Martedì sera il Consorzio Nazionale di Tutela della Canapa ha annunciato di aver incaricato un legale per procedere in due fasi. Nella prima, ritenendo che “l’ordinanza del sindaco di Mondovì sia fondata su presupposti del tutto errati ed infondati sia sotto un profilo logico-giuridico che tecnico-scientifico”, ha avanzato formale richiesta di annullamento in autotutela al Sindaco di Mondovì affinché, sulla base delle evidenze logico-giuridiche fornite, possa annullare l’ordinanza in tempi brevissimi. Fase due: in caso negativo, con il supporto del legale Giacomo Bulleri, impugnerà l’ordinanza dinanzi al Tar competente ritenendo la medesima palesemente illegittima e gravemente lesiva dei diritti e degli interessi dell’intero settore della canapa industriale.

Nella nota il Consorzio “intende supportare e tutelare i diritti e gli interessi della impresa “Now di Assogna Giacomo Elia”, esercizio commerciale di prodotti a base di canapa operante nel Comune di Mondovì e che vede la propria attività fortemente ed ingiustamente limitata.

«La decisione – aveva spiegato il sindaco della città di Mondovì, Paolo Adriano – tiene conto dell’attuale situazione di ambiguità normativa sul tema della cosiddetta “cannabis legale”: da una parte c’è la Legge n. 242/2016, che incentiva la coltivazione e la filiera agroindustriale della canapa a basso contenuto di THC, dall’altro la nota del Ministero dell’Interno del 31 luglio 2018, che ha evidenziato come, a garanzia delle preminenti ragioni di tutela della salute e dell’ordine pubblico, la cessione di infiorescenze di cannabis sativa, a causa della sola presenza di THC, dovrebbe rientrare nel perimetro sanzionatorio della normativa antidroga».

 

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Mondovì cannabis ordinanza ricorso Tar
SOCIAL
IL FONDO
Sarà che abbiamo invitato, mercoledì sera (3 luglio), alla prima dei “Doi pass 2019”in cui la band “Note & News...