Cerca
Il fondo
2018-12-05
condividi
Compro, ergo rifletto

Ora che il “Black Friday” è passato ed archiviato ne possiamo scrivere senza tema di essere indicati come “quelli che...”. Lo ammetto, anch’io sono stato tentato ed essendo un debole peccatore, ho ceduto: ho comprato nel venerdì nero di matrice americana ma ormai entrato nelle nostre vite, come i sali di fine stagione. Poi ho riflettuto: perchè ormai comprare vuol dire anche (o soprattutto) riflettere. In pratica non ho comprato ciò che mi serviva fino a quella data, aspettando l’opportunità, anche in vista del prossimo Natale in cui i regali hanno il loro “perchè”. Suffragato dai dati del commercio nazionale, il risultato è stato una corsa all’offerta per accaparrarsi i clienti che però si sta rivelando controproducente: i consumatori bloccano sempre più̀ spesso gli acquisti in attesa di una giornata di sconti. Con percentuali che, a ben vedere, si ritrovano anche sull’on line (uno dei veri concorrenti dei negozi id vicinato) e negli outlet. Come se ne esce? Solo rivedendo le regole di tutto il retail, dalla disciplina degli orari a quella delle offerte, trattando alla pari imprese online e reali. Ma qui tocca al legislatore e noi, poveri acquirenti, cerchiamo solo di annusare l’aria per il prossimo sconto.

Articolo scritto da:
g. sca.
SOCIAL
IL FONDO
Passando di fronte alla vetrina sempre attraente di un negozio in centro, a Mondovì, ho visto le due grandi e inconfondibili orecchie di Top...