Cerca
Mondovì
2018-10-26
condividi
La Corte 'svela un’esistenza' della Resistenza:

misteri, realtà, giallo e storia

La storia di Suor Carla De Noni, di Villanova, nell’ultimo libro del giornalista: presentazione sabato in Sala 'Scimè'

 MONDOVI' - Suor Carla De Noni, la monaca di Villanova di Mondovì in odore di santità, era un agente segreto. Lo racconta nel suo ultimo libro il giornalista e scrittore ligure Daniele La Corte che con la tecnica del cronista ha ricostruito l’opera svolta da una religiosa che nell’ultimo conflitto mondiale aveva messo la sua vita a disposizione dei più deboli aderendo alla Resistenza. Il libro sarà presentato, in prima nazionale, sabato 27 ottobre, alle ore 17,30, nella Sala delle Conferenze del Comune “Capitano Luigi Scimè”, Corso Statuto 15. Introdurrà il professore Stefano Casarino, neo presidente dell’Anpi. L’appuntamento culturale, organizzato dall’Associazione Nazionale Partigiani, ha il patrocinio del Comune, del Centro Studi Monregalese, dell’Associazione Italiana di Cultura Classica- delegazione di Cuneo e della Associazione Gli Spigolatori. Nel corso dell’incontro intrattenimento musicale con protagonisti l’arpista Alessia Musso e il cantante polistrumentista Luca Pellegrino.

Il libro di La Corte “Resistenza Svelata- L’agente segreto suor Carla De Noni”, edito da Fusta, è un susseguirsi di episodi che tengono con il fiato sospeso, racconti che collegano il Veneto al Piemonte, alla Lombardia e alla Liguria. Suor Carla De Noni è figura reale e molti degli anziani ricorderanno ancora il suo volto, l’eco delle sue gesta che l’avevano portata a essere insignita della medaglia d’argento al valore militare rivive nella pagine del libro. Prima staffetta partigiana insieme ad alcune consorelle, teatro il convento di Villavecchia e il santuario di Santa Lucia, poi l’ingresso nel “Servizio X”, l’intelligence” in grado di coordinare i “ribelli” attraverso un’ampia rete di spie.

Dal libro esce rafforzata la storia di questa suora che dopo tante battaglia il 20 di aprile 1945, cinque giorni prima della Liberazione, durante una delle tante missioni, rimase vittima del mitragliamento di un aereo alleato al trenino che collegava Villanova a Mondovì. Suor Carla de Noni era agente segreto “arruolata” da due esponenti di spicco della Resistenza piemontese, l’avvocato cuneese Dino Giacosa, e il tenete del Regio esercito Aldo Sacchetti.

Ancora una volta La Corte, alla maniera dei rabdomanti, ha trovato storie inedite da sottoporre al suoi numerosi lettori. Dopo il grande successo de “La Casa di Geppe” e de “Il coraggio di Cion”, questo nuovo lavoro gli ha permesso di mettere in evidenza il ruolo di molti religiosi nel periodo resistenziale collegando la storia di suor Carla con quella di un’altra monaca, suor Artemisia, che all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, nascondeva partigiani ed ebrei. Anche lei eroe della Resistenza e medaglia d’oro.

Daniele La Corte affonda la sua indagine giornalistica nei meandri meno conosciuti di questa storia fatta di persone vere, di insospettabili, impiegati, operai, commercianti, industriali, suore e preti che in provincia di Cuneo e soprattutto nel Monregalese si muovevano con discrezione, da veri agenti segreti, al servizio di chi lottava per la libertà.

La Corte anche questa volta muove il suo racconto su testimonianze e soprattutto sui racconti fattigli da Aldo Sacchetti, oggi novantaseienne, che con lucidità ha ricordato l’arruolamento di suor Carla nel “Servizio X”. Utilizzando la tecnica del flashback, struttura narrativa in cui l’ordine cronologico degli avvenimenti viene interrotto per lasciar spazio alla rievocazione di episodi precedenti, emergono un’infinità di storie vere a tratti mosse dalla fantasia dell’autore che è così riuscito, ancora una volta, ha dare vita a un vero romanzo storico di sicuro successo.

Suor Carla sul suo letto di dolore, dopo essere rimasta gravemente ferita, in coma per diverso tempo, muove la sua mente attraverso tanti ricordi fatti di gesta eroiche e di quotidianità costellata di vizi e virtù.

“Resistenza Svelata” è l’appassionante romanzo di un autore da sempre impegnato in prima linea per consentirci di non dimenticare.

NOTE SULL’AUTORE

Daniele La Corte è giornalista professionista e scrittore. Nato nel 1949 ad Alassio ha legato la sua prestigiosa firma ai principali quotidiani nazionali, tra i quali ricordiamo almeno “La Repubblica”, “Il Corriere della Sera”, “Avvenire” e su tutti il “Secolo XIX”. Insignito per due volte (nel 1983 e nel 1985) del riconoscimento di Cronista dell’anno, nel febbraio del 2002 l’allora ministro della Cultura del Governo francese, Cathérine Tasca, gli ha conferito l’onorificenza di Chevalier de l’Ordre des Art et des Lettres, per aver contribuito alla diffusione della cultura nel mondo. Oggi è componente del Comitato scientifico dell’Istituto Storico della resistenza e dell’Età contemporanea di Imperia.

 

Libro La Corte resistenza Mondovì
SOCIAL
IL FONDO
Ora che il “Black Friday” è passato ed archiviato ne possiamo scrivere senza tema di essere indicati come “quelli che...&r...