Cerca
Ceva
2018-10-16
condividi
Il podio tricolore - foto FCI
La Federciclismo punta sulla nuova disciplina olimpica
Bmx freestyle: Alessandro Barbero trionfa nella sua Priero
Il cebano è il primo campione italiano FCI della storia

Alessandro Barbero si è confermato il migliore rider d’Italia. E l’ha fatto nella sua Priero, inserendo per primo il suo nome nell’albo d’oro dei neonati campionati italiani di bmx freestyle. L’essere diventato sport olimpico ha dato nuova vitalità al movimento, entrato ufficialmente a far parte della grande famiglia della Federciclismo, e la cittadina, vera culla delle due ruote, è stata scelta perché lo “Zoo Park", sorto dodici anni fa, ha strutture simili a quelle del panorama internazionale ed è l’unico in Italia a soddisfare i requisiti richiesti per una gara del genere.

«Volevo portare a casa questa maglia tricolore per il morale, per affrontare le prossime gare della stagione (coppa e campionato del mondo in Cina, i primi due week-end di novembre, ndr) - dichiara Ale Barbero -, per me rappresenta un po’ anche un coronamento di quello che ha fatto in tutti questi anni».

Nove i freestyler che hanno accettato l’invito e si sono sfidati in quattro run domenica pomeriggio: alle spalle del cebano Barbero i compagni della Pro Bike Riding Team Emanuel Bettassa e Christian Falvo, vere promesse del freestyle di 24 e 21 anni, quindi il veneto Elia Benetton, Francesco Morgillo ed il valbormidese Gabriele Pala, anche lui del Pro Bike. A seguirli il ct della Nazionale Francesco Gargaglia...

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Federciclismo Italiani BMX Freestyle Park debutto prima edizione Priero Barbero Alessandro campione azzurro Olimpiadi Falvo Bettassa
Articolo scritto da:
m.g.
SOCIAL
IL FONDO
Qui a Provincia granda dobbiamo ancora decidere a che categoria fare riferimento. Il nostro senso di appartenenza “pende”più dal...