Cerca
Mondovì
2018-06-04
condividi
Mondovì piange la scomparsa di Marcello Zanchetta, carabiniere generoso e attento ai problemi delle persone
Aveva 79 anni, era luogotenente - I funerali martedì al Sacro Cuore

MONDOVI’– «Era un carabiniere che non diceva mai no a chi gli chiedeva un aiuto, un conforto, un consiglio». Così è descritto dagli amici e dai tanti monregalesi che lo conoscevano, Marcello Zanchetta, luogotenente dell’Arma, morto domenica mattina nella sua abitazione di via Ortigara, a Mondovì. La lunga malattia non gli ha consentito di festeggiare, ad agosto, gli 80 anni. Cavaliere del Lavoro, Zanchetta, originario di Latina, si era arruolato giovanissimo. Prima destinazione Bari e dopo aver frequentato la scuola sottufficiali a Firenze (nel 1966), prese servizio a Mondovì, dove rimase per tanti anni. Fu al comando del Nucleo Radiomobile della Compagnia monregalese per lungo tempo, poi il servizio alla Banca d’Italia a Cuneo e la fine della carriera militare alla Scuoal Allievi della Cernaia, a Torino. E’stato una delle presenze più assidue all’interno della sezione monregalese dell’Associazione Carabinieri in Congedo, sempre in prima fila nelle parate, spesso chiamato a recitare la preghiera del carabiniere.

“Un uomo solare, generoso che ha sempre aiutato chi ne aveva bisogno”, dicono la moglie Rita ed i figli Angelo, Antonella e Romano. Con loro lascia anche la nuora Luisa e i due nipoti Federico e Matteo, “che amava moltissimo”. Martedì 5 giugno i funerali, alle 15,30, nella parrocchia del Sacro Cuore.

SOCIAL
IL FONDO
Qui a Provincia granda dobbiamo ancora decidere a che categoria fare riferimento. Il nostro senso di appartenenza “pende”più dal...