Cerca
Mondovì
2018-05-12
condividi
Mondovì: ecovolontari, studenti e cittadini

al lavoro insieme per pulire la città

Coinvolti alunni degli Istituti comprensivi, società cooperativa Proteo e Leo Club Mondovì e Monregalese

Sabato 12 maggio Mondovì ha ospitato un’attività di pulizia straordinaria della città, con particolare attenzione alle aree verdi ed ai parchi cittadini. Promossa dall’assessorato all’Ambiente del Comune, l’iniziativa si inserisce nell’ambito della campagna annuale “Let’s Clean Up Europe”: rivolta a tutti i cittadini che desiderano contribuire alla cura dell’ambiente, ha visto la partecipazione degli ecovolontari impegnati nelle operazioni di pulizia nelle varie aree urbane. L'area del Parco Europa, nel rione Altipiano, è stata eletta a quartiere generale dell'evento, con la presenza degli alunni degli Istituti comprensivi cittadini, coinvolti nelle attività di recupero dei rifiuti. Per loro una lezione particolare: con l’aiuto degli esperti, hanno analizzato il materiale raccolto, definendone storia e, soprattutto, tempi di smaltimento in natura.

“Un gioco educativo che – spiega l’assessore Erika Chiecchio – vuole condurre ciascuno dei partecipanti a riflettere sulle gravi conseguenze per l’ambiente di un gesto apparentemente innocuo, come l’abbandono di un mozzicone di sigaretta o di un involucro di plastica. Desidero ringraziare tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento: insieme collaboreremo alla crescente diffusione della cultura del rispetto per il patrimonio comune e della responsabilizzazione delle nuove generazioni e delle famiglie. Questa giornata contribuirà, inoltre, a far conoscere il ruolo degli ecovolontari che dedicano tempo ed impegno alla segnalazione di materiale abbandonato ed all’attività informativa nei confronti dei cittadini. Tutti coloro che vogliono aderire all’iniziativa devono unicamente munirsi di un abbigliamento adeguato e di un paio di guanti: maggiore sarà il numero dei volontari, più l’operazione avrà efficacia”.

In Parco Europa è stato, inoltre, installato il primo dei cartelli informativi donati alla città dal Leo Club Mondovì e Monregalese. Si tratta di tavolette di legno realizzate artigianalmente e contenenti le tempistiche di deperimento delle tipologie di rifiuto più di frequente abbandonate in natura: una comunicazione che punta ad evidenziare le ripercussioni del cosiddetto “littering”, ovvero dell’abbandono indiscriminato di rifiuti di piccole dimensioni. “Siamo particolarmente soddisfatti – dice il presidente del Leo Club, Pietro Danna – per la collaborazione che ha originato questa campagna di sensibilizzazione rivolta soprattutto ai giovani. Il progetto rientra nel più generale progetto intitolato ‘Leo for Green’, dedicato all’attuazione di iniziative di rispetto ambientale: i cartelli, nel numero di otto, verranno posizionati nelle aree verdi della città e negli spazi adiacenti alle scuole cittadine”.L’intera giornata si è svolta con il supporto operativo della società cooperativa Proteo,

 
 
 

 

SOCIAL
IL FONDO
Confesso. Ho atteso prima di scrivere questo commento, perchè nell’immediatezza dei fatti della scorsa settimana temevo di non essere ...