Cerca
Langa
2018-04-17
condividi
Dogliani: al Festival della Tv torna Fiorello!
Presentata a Torino la kermesse di inizio maggio: tra gli ospiti Ruggeri, Biondi e Papi

DOGLIANI - «Il prossimo anno io e mio fratello veniamo con le famiglie e, se volete, portiamo pure i parenti dalla Sicilia», aveva promesso Fiorello al critico tv Aldo Grasso che gli aveva chiesto telefonicamente di tornare a Dogliani a tre anni di distanza dalla sua prima trionfale partecipazione. Lo showman è stato di parola: proprio come nel 2015 sarà lui il super ospite della 7ª edizione del Festival della Tv e dei nuovi media in programma dal 3 al 6 maggio nella “Capitale del Dolcetto”.

Sabato 5 alle 18,30 si farà intervistare durante un incontro dal titolo “Fiorello, what else?”: ad annunciarlo sono stati gli stessi organizzatori dell’associazione “Fare Idee” che questa mattina hanno presentato ufficialmente la kermesse nello Spazio Lux della Galleria San Federico di Torino. Nell’occasione è stato illustrato l’intero programma 2018 della “quattro giorni” doglianese a cui parteciperanno, come sempre, tanti big del mondo della televisione, del giornalismo e della musica. Tra gli ultimi ospiti confermati l’ex conduttore di “Sarabanda” Enrico Papi (domenica 6 alle 18 racconterà la sfida di TV8), l'ex calciatore di Napoli e Juventus Ciro Ferrara (venerdì 4 alle 19 presenterà  in anteprima al Cinema Multilanghe il documentario della National Geographic "Maradona: le verità nascoste") e due cantanti del calibro di Enrico Ruggeri (con i Decibel) e Mario Biondi che domenica 6 alle 16,30 permetteranno al rock di incontrare il soul.

 

Il programma del Festival della Tv 2018

Giovedì 3 maggio

Piazza Umberto I

21.00 Aldo Grasso dialoga con Milena Gabanelli

Venerdì 4 maggio

Piazza Umberto I

11.00 L’Orchestra Metafora della vita
Maurizio Managò, Valerio Semprevivo con Paolo Cascio
Per fare musica insieme abbiamo bisogno di studiare e di provare costantemente, insieme e da soli. Per poter vivere e lavorare nel mondo di oggi, e in quello di domani, abbiamo e avremo sempre più bisogno di imparare ad allenare creativamente non soltanto mente e corpo, ma anche emozioni e azioni, atteggiamenti e comportamenti.

15.00 L’intervista
Emilio Targia e Enrico Vanzina

15.45 Il Rinascimento del Calcio Italiano
Evelina Christillin, Alessandro Costacurta, Michele Uva con Maurizio Crosetti
Dalla bruciante esclusione dai prossimi Mondiali di calcio e il peggior piazzamento di sempre nel ranking FIFA alle ultime imprese coraggiose delle squadre di club in Europa. Un confronto su quale debba essere il percorso di rifondazione del calcio italiano.

16.45 Ilaria D’Amico si racconta

17.45 L’Intervista
Aldo Cazzullo e Fedele Confalonieri

21.00 Il Racconto di una Carriera
Alessandra Comazzi e Massimo Giletti

Piazza Carlo Alberto

Venerdì 4 maggio

09.00 | 12.00 - Corso di Disegno Brutt(in)o
Un corso per tutti quelli che dicono di non saper disegnare e anche per quelli che dicono di saperlo fare, in cui disegnare senza essere giudicati e scoprendo che tutto può essere disegnato, il mondo visibile e quello invisibile.
Un corso per risvegliare l'occhio dell'immaginazione e per provare a capire il mondo, i nostri pensieri e le nostre emozioni attraverso il disegno. Quello che si terrà a Dogliani è una variante per bambini del corso di Disegno Brutto, a cui hanno partecipato più di 700 persone in 45 corsi soltanto nell'ultimo anno.

 

14.30 Paper for Dummies
Adriano Attus, Federica Fragapane, Andrea D. Signorelli, Raphaël Zanotti
Due designer e due giornalisti raccontano come, attraverso la creatività e i nuovi linguaggi applicati all'informazione, sia possibile continuare ad offrire contenuti credibili e attraenti proprio a partire dalla carta stampata.

16.30 La democrazia del pubblico. Tv e Social Media protagonisti: una riflessione postelettorale
Cristopher Cepernich, Sergio Chiamparino, Umberto La Rocca, Pier Paolo Luciano, Guido Tiberga con Massimiliano Panarari
Bernard Manin parla di democrazia del pubblico quando lo spazio della rappresentanza coincide con lo scambio diretto fra leader e opinione pubblica, attraverso i media e, soprattutto, la televisione. Una riflessione sulle ultime elezioni politiche e il ruolo di TV e social media.

17.30 Un contest per il talento
Francesco Bianco, Gli Eugenio in Via Di Gioia, Laura Gramuglia con Danny Stucchi
Nell’era dei talent show analizziamo con chi li promuove, chi li dirige e chi vi partecipa l’effettiva capacità di questi programmi di scoprire il talento. Ma soprattutto che cos’è il talento?

18.30 Il Mestiere di autore
Luca Bottura, Pietro Galeotti, Enrica Tesio con Roberto Pavanello
Chi c’è all’origine di un programma televisivo, quale è la differenza tra ideare un programma o adattare un format esistente.

 

Sabato 5 maggio

Piazza Umberto I

10.00 Lo sport cambia la vita
Mara Cristina Ferradini, Tarcisio Mazzeo con Maurizio Crosetti
La forza dello sport, la creazione di una comunità digitale per avvicinare le persone con disabilità allo sport, l’importanza del comunicare l’impegno di atleti disabili.

11.00 Inchiesta, verità o giustizia
Gad Lerner, Pablo Trincia con Massimo Russo
Due modi di fare inchiesta differenti, entrambi motivati dalla necessità di comprendere, ma in un caso anche dalla necessità di ridare voce alle vittime.

12.00 Il Racconto di una Carriera
Alessandra Comazzi e Gerry Scotti

15.00 Il ruolo della Tv pubblica nel panorama italiano
Stefano Feltri e Monica Maggioni
Dialogo tra il Vice-direttore de Il Fatto Quotidiano e la Presidente RAI. 

 

16.00 Big Data, Geopolitica e il ruolo della Russia
Mario Calabresi, Claudio Cerasa, Luigi Contu, Luciano Fontana, Maurizio Molinari con Sarah Varetto
Dallo scandalo Cambridge Analytica alla possibile influenza della Russia sulle ultime scelte elettorali: quanto contano i Big Data nell’informazione e in politica.

17.30 La conduzione al femminile
Andrea Delogu, Francesca Fialdini, Katia Follesa con Alessandra Comazzi
Tre stili differenti di condurre programmi, tre personalità diverse a confronto.

18.30 Fiorello, what else?
Aldo Grasso e Rosario Fiorello

19.15 L’ossessione delle parole
Hagai Levi con Ivan Cotroneo
L’autore e produttore israeliano, vincitore del Golden Globe per The Affair, si confronta con l’autore e regista italiano sull’importanza della scrittura.


Piazza Carlo Alberto

10.00 Dieci Storie proprio così
Gabriella Leone, Giulia Minoli con Sara Tardelli
Il racconto di un paese funestato da corruzione e malaffare ma capace di sorprendere. È un viaggio nell’Italia che cambia. Protagonisti sono le associazioni culturali, le aziende agricole, le radio e i ristoranti che nascono in beni confiscati alle mafie, sono scuole, teatri ed imprese che diventano riferimento unico e indispensabile in quartieri dove regna l’abbandono e il degrado più assoluto, sono professori, giornalisti, amministratori che non sentono nella parola “impegno” l’eco del disincanto.

11.00    Le Tv del Calcio
Alberto Barile, Marco Durante, Giuliano Giorgetti con Emilio Targia
Inter Tv e Torino Channel si confrontano sulla sfida di un canale televisivo per un pubblico targettizzato.

12.00 Big data cuore del nuovo giornalismo?
Marco Bardazzi, Annalisa Bruchi, Gianni Riotta con Emilio Targia
Perché le notizie possano ancora fare la differenza bisogna avere la capacità di sviluppare un pensiero critico. La necessità di saper distinguere tra informazioni e opinioni, come interpretare e analizzare i dati e quale ruolo avranno il giornalismo e la comunicazione in questa epoca di cambiamenti.

14.30 I creativi della narrazione
Emanuele Landi, Aurelio Magistà, Makkox, Nicola Novellone, Marco Pedroni, Roberto Pisoni, Francesco Sama con Luca Bottura
La dimensione creativa come chiave del successo di una narrazione. Una creazione di forte impatto ha la capacità di entrare in connessione col pubblico a livello emotivo. Meccanismi, tecniche, obiettivi, sottomessi alla creatività.

16.00 La rivoluzione del linguaggio Televisivo
Ivan Cotroneo con Alessandra Comazzi
Lo scrittore, regista ed autore televisivo racconta il suo contributo all’innovazione del linguaggio televisivo.

16.45 Uno sguardo sul mondo
Laura Carafoli, Stefano Coletta, Simone D’Amelio Bonelli, Alessandro Militi, Sebastiano Lombardi, Francesco Venturini con Cecilia Penati
Un Broadcaster /canale televisivo, attraverso i suoi contenuti e la sperimentazione di nuovi programmi, è interprete di una propria visione particolare o generale del mondo in una continua ricerca di sintonia con un pubblico sempre più ampio.

17.45 Un bicchiere mezzo pieno
Luisa Ciuni, Alberto Federici, Tiziana Ferrario con Massimiliano Panarari
In questo clima di sfiducia, di pessimismo, di paura, di negatività: luoghi comuni e stereotipi di cui sono pieni la carta stampata, i social e la TV, parliamo di comunicazione e di azioni concrete per vedere la vita con atteggiamento positivo&costruttivo.

 

Domenica 6 maggio       

Piazza Umberto I        

10.00 RAIRevolution
Mario Orfeo con Aldo Cazzullo
Il Direttore Generale racconta il suo progetto per la RAI.

11.00 Il Futuro dell’Europa
Carlo De Benedetti con Lilly Gruber
Un dialogo sul ruolo dell’Europa, la sua fragilità e necessità.

12.00 Maratona Mentana
Enrico Mentana con Aldo Grasso
Nelle ultime elezioni politiche 12 ore di diretta: concentrazione, forza di volontà ma soprattutto voglia di capire.

14.30 My Visto
Paolo Tenna
La premiazione del vincitore del contest

15.00 I protagonisti della Fiction Italiana
Valentina D’Agostino, Paolo Damilano, Francesco Montanari, Alessandro Saba, Pietro Valsecchi con Aldo Grasso
Tutti gli ingredienti per permettere alla fiction italiana di valicare i confini.

16.30 Radio Capital Black or white: il soul incontra il rock
Mario Biondi, Luca De Gennaro, i Decibel (Enrico Ruggeri, Fulvio Muzio, Silvio Capeccia), Massimo Oldani con Danny Stucchi

18.00 La Sfida di TV8
Antonella d’Errico, Enrico Papi con Roberto Pavanello
Una nuova Tv generalista e un nuovo modo di fare Tv che sta raccogliendo successi.

 

Piazza Carlo Alberto

10.00 La sfida dei quotidiani on line
Fabrice Arfi, Alessandro Bompieri, Stefano Ramonda, Francesco Piccinini, Massimo Russo con Marco Sodano
Il problema della loro sostenibilità e l’importanza del ruolo del giornalista.

11.00 Inchieste e reportage: due linguaggi a confronto
Lirio Abbate e Sarah Varetto
Inchieste e reportage fra stampa e Tv.

12.00 Digital Audience
Pier Paolo Cervi, Roberto Nepote, Raoul Romoli Venturi, Albino Russo con Massimiliano Panarari
Gli italiani sono sempre più connessi e le finalità dell’essere on line sono multiple: dall’informazione, ai motori di ricerca, dall’intrattenimento (video), alla visualizzazione delle mappe, alle relazioni sociali. Qual è la consapevolezza della società e quale l’impatto sui media.

15.00 La creatività dell’IA e l’uomo 4.0
Cosimo Accoto, Vittorio Micheli con Massimo Russo
Spazio, tempo, esperienza, soggettività, apprendimento, legge: in un mondo in cui sembra che tutto sia destinato a diventare programmabile e in un’epoca che pare segnata dal dominio del codice software, dei dati, degli algoritmi, dell’intelligenza artificiale e delle piattaforme, riflettiamo sui grandi temi della filosofia per rimettere al centro l’uomo.

16.00 DeaKids Story: Missione Cuccioli
Massimo Bruno, Simone Dalla Valle con Alessandra Comazzi
Il successo di una trasmissione arrivata alla decima edizione alla presenza del suo protagonista, il dog trainer Simone Dalla Valle.

17 .00 La Tv dei bambini il fenomeno Bumbi
Mussi Bollini e Alessandra Comazzi 
Il successo di una nuova produzione di RAI YO-YO.

 

CINEMA MULTILANGHE

Venerdì 4 maggio

19.00 MARADONA: LE VERITÀ NASCOSTE
Anteprima National Geographic
Presentano: Marco Foroni, Ciro Ferrara, Michele Dalai, Paola Acquaviva, Andrea Bosello

National Geographic (canale 403 di Sky) racconta, in una produzione originale, la storia del più grande giocatore di calcio di tutti i tempi. Un’icona mondiale riconosciuta non solo per il suo talento raccontata attraverso le parole di chi gli è stato vicino o l’ha conosciuto in prima persona.
MARADONA: LE VERITA’ NASCOSTE sarà in onda su National Geographic (Sky, 403) mercoledì 23 maggio alle 20:55.

 

 

Sabato 5 maggio

15.00 THE GENIUS OF A PLACE
A seguire dibattito con: Annamaria Abbona, Alberto Cirio, Sarah Marder, Emanuela Rosa-Clot

Con l’aiuto di tre filmmaker italiani, Sarah Marder, un’americana e protagonista del film, racconta il suo affetto e le sue preoccupazioni per Cortona, una cittadina toscana investita da un boom turistico improvviso e affronta un periodo di rapido cambiamento sulla scia del successo del bestseller poi diventato film hollywoodiano “Sotto il sole della Toscana”.  Tramite una storia coinvolgente, L’anima di un luogo fotografa e indaga gli effetti della globalizzazione sui nostri luoghi e ci sprona a riflettere sul nostro ruolo nella loro tutela e salvaguardia. Tutti noi abbiamo visto almeno un luogo che cambia nel tempo. In questo caso, il team creativo di L'anima di un luogo ha deciso di fotografare e studiare il processo. Per loro, Cortona è un emblema e la sua storia è infine la storia di ogni luogo.

17.30 E.S. 17 DIO NON MANDERÀ NESSUNO A SALVARCI
di Diana Ligorio e Conchita Sannino

Anteprima Gedi/42°Parallelo
Presentano: Mario Calabresi, Massimo Russo e Conchita Sannino

Un racconto non fiction su Emanuele Sibillo, il capo della paranza dei bambini di Napoli, declinato su tre prodotti: Super8 (otto pagine sul giornale), Film (in onda il 13 maggio su Sky Atlantic), webserie su Repubblica.it.
L’omicidio del baby boss da fatto di cronaca diventa narrazione: la storia di E.S.17 – due figli - che ha bruciato l’intero arco di una vita criminale finendo ucciso a 19 anni, racconta non solo Napoli ma il mondo di oggi attraverso lo sguardo di una generazione di giovanissimi senza un domani, pronta a giocarsi tutto e subito.

 

CAPITAL LIVE – Piazza Umberto I

Venerdì 4 maggio

17.00 | 19.00 Non c’è Duo senza tè
con Mary e Andrea

 

Sabato 5 maggio

10.00 | 13.00 GianCapital
con Giancarlo Cattaneo

15.00 | 17.00 Black or White
con Massimo Oldani e Luca De Gennaro

 

Domenica 6 maggio

10.00 | 13.00 GianCapital
con Giancarlo Cattaneo

15.00 | 17.00 B&B
con Betty Senatore e Benny Bottone

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Articolo scritto da:
f.trax
SOCIAL
IL FONDO
  Diciamolo chiaro: siamo tanto interessati alla nascita del nuovo governo Lega 5 Stelle che a due mesi e mezzo di distanza, non ricor...