Cerca
Mondovì
Il fondo
2018-03-14
condividi
Premio Fracchia,

memoria corta

“Il Premio Fracchia tornerà a Mondovì, ma solo a fine 2018, forse nel gennaio 2019, legato alle nostre manifestazioni monregalesi”. Lo dice l’assessore alla Cultura Luca Olivieri. È l’iniziativa voluta dallo storico tipografo ed editore del “Vasco” e della “Gazzetta”. Del fondo da lui voluto e ricavato dalla rendita di immobili, restano oggi 7 mila euro. Per tre anni i 130 mila euro sono stati impiegati dagli organizzatori di “Collisioni” (in accordo con il Comune) per pagare alcune spese degli eventi e non per i giornalisti che si sono aggiudicati il premio. Si sapeva da subito e lo schema finanziario, fino all’anno scorso, andava bene a tutti e a tutti era noto, perchè tutti volevano “Collisioni” a Mondovì, anche a costo di sforzi finanziari troppo grandi per questo territorio. Grandiosa l’edizione numero uno (2015), a scemare le altre, sebbene gli ospiti fossero sempre di un certo spessore (il nostro giornale ne ha ospitato uno di grande rilievo nazionale). La storia, però, spesso si dimentica, anche quella locale, o si fa finta di non ricordare. Così fa sorridere, ora, che tanti di quei tutti puntino il ditino: “Collisioni” non si fa più perchè il tesoretto del “Fracchia” è svanito. Per forza: se c’è un territorio che non produce sponsor privati, gli eventi di un certo tipo muoiono.

Articolo scritto da:
g. sca.
SOCIAL
IL FONDO
Ora che il “Black Friday” è passato ed archiviato ne possiamo scrivere senza tema di essere indicati come “quelli che...&r...