Cerca
Monregalese
2018-03-05
condividi
Villanova Mondovì roccaforte della Lega
Il MoVimento 5 Stelle non sfonda solo a Saluzzo e Chiusa Pesio

 

A scrutinio terminato, abbiamo raccolto i dati dei Comuni della zona con popolazione superiore ai 3.000 abitanti, comprese le sette sorelle della “Granda”. Alcuni esiti saltano all’occhio: la cittadina dove la Lega ha ottenuto il risultato migliore è Villanova Mondovì (33,86% alla Camera e addirittura 35,91% al Senato), seguita da Chiusa Pesio. Qui il dato è però ancora più clamoroso perché il MoVimento 5 Stelle non arriva neppure al 20% e i consensi dei leghisti sono stati quasi il doppio (sul 18% i pentastellati, oltre il 34% il partito di Salvini). Altra curiosità da Chiusa Pesio: la presenza di Antonello Erbì nel listino del Partito del Valore Umano ha fatto sì che la piccola formazione politica ottenesse lo stesso numero di voti di LiberieUguali (oltre il 3%).

L’unico altro Comune oltre i 3.000 abitanti nella Granda in cui il MoVimento non ha raggiunto e superato il 20% è Saluzzo (18,70 %). Villanova Mondovì si conferma un’isola felice anche per Noi con l’Italia: la presenza di Pianetta nel listino della Camera porta il partito al 6,34% (con 191 voti), davanti a Fratelli d’Italia. 2,54%, invece, il dato per il Senato, molto positivo se si considera che in molti altri centri la formazione politica non raggiunge l’1%.

 La Lega è il primo partito in cinque delle sette sorelle: netta l’affermazione a Fossano, dove sfiora il 30% e stacca di oltre otto punti percentuali i pentastellati, a seguire Mondovì e Saluzzo, al fotofinish a Bra e Savigliano. Solo a Cuneo e Alba i leghisti non sono i più votati: terzi, in entrambe le città, dietro 5 Stelle e PD, con i dem che mantengono la leadership nel capoluogo e nel centro cuore delle Langhe.  

Il miglior risultato del MoVimento si registra a Carrù, unico centro in cui i pentastellati hanno sfondato quota 25%. Venendo alle altre liste, anche nella Granda arretra Forza Italia, che “tiene” solo a Bene Vagienna (amministrata dal sindaco Ambrogio), dove raggiunge il 18% (ben cinque punti sopra il PD, che crolla al 13%). Il partito di Berlusconi annaspa a Beinette (10,77%) e Garessio (10,79%). Il paese dell’alta Val Tanaro si segnala anche per la grande percentuale ottenuta da LiberieUguali (4,71% alla Camera e 4,54% al Senato, un dato che supera perfino quello di Cuneo). Fratelli d’Italia stupisce a Ceva, dove sfonda il 7% alla Camera e il 6% al Senato (la formazione guidata da Giorgia Meloni positiva anche a Vicoforte e Saluzzo).

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
lega villanova boom 5 stelle curiosità
SOCIAL
IL FONDO
Qui a Provincia granda dobbiamo ancora decidere a che categoria fare riferimento. Il nostro senso di appartenenza “pende”più dal...