Cerca
Langa
2017-11-02
condividi
Carrù: il Bue d’Oro a Don Luigi Ciotti

CARRÙ - È un simbolo della lotta alla mafia, Don Ciotti. Quest’anno il Comune di Carrù assegnerà a lui, il fondatore del Gruppo Abele e dell’associazione Libera, il prestigioso “Bue d’Oro”. Dopo un volto della tv come Alessandro Borghese e un calciatore come Lichtsteiner (per ricordare solo gli ultimi due anni), è la volta di un personaggio di tutt’altro “taglio”. Don Luigi Ciotti è il prete che ha saputo andare in strada insieme agli “ultimi”, e combatte giorno dopo giorno la mafia. Il riconoscimento verrà consegnato il prossimo 24 novembre, a 25 anni dalla morte dei giudici Falcone e Borsellino. Nell’occasione verrà anche consegnata la Costituzione ai diciottenni di Carrù e dei paesi limitrofi.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
ULTIME NEWS
Ceva
Lunedì sera, alle 20,30, con la nuova maggioranza
Cerimonia in memoria del primo Presidente della Repubblica: alle 11 l’inaugurazione del monumento
SOCIAL
IL FONDO
Il tempo e la memoria sono legati da un filo. I filosofi si sono esercitati: è la memoria che dà un senso al tempo, perchè sa ...