Cerca
Langa
2017-11-02
condividi
Carrù: il Bue d’Oro a Don Luigi Ciotti

CARRÙ - È un simbolo della lotta alla mafia, Don Ciotti. Quest’anno il Comune di Carrù assegnerà a lui, il fondatore del Gruppo Abele e dell’associazione Libera, il prestigioso “Bue d’Oro”. Dopo un volto della tv come Alessandro Borghese e un calciatore come Lichtsteiner (per ricordare solo gli ultimi due anni), è la volta di un personaggio di tutt’altro “taglio”. Don Luigi Ciotti è il prete che ha saputo andare in strada insieme agli “ultimi”, e combatte giorno dopo giorno la mafia. Il riconoscimento verrà consegnato il prossimo 24 novembre, a 25 anni dalla morte dei giudici Falcone e Borsellino. Nell’occasione verrà anche consegnata la Costituzione ai diciottenni di Carrù e dei paesi limitrofi.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
ULTIME NEWS
Mondovì
Dopo il Gruppo Misto, l’ex ministro aderisce al gruppo di FI alla Camera
Mondovì
Il sindaco Adriano: “Il progetto approvato dalla giunta: impegno volontario dei richiedenti asilo che offre l’opportunità di contribuire alla cura della città”
SOCIAL
IL FONDO
Invitato dall’Anci Piemonte, venerdì, ho avuto il piacere di moderare uno degli incontri introduttivi ai “Dialoghi Eula”, ...