Cerca
Il fondo
2017-10-31
condividi
Foto Ansa
Senza ali

L'Autorità sulla sicurezza alimentare di Hong Kong (Cfs) ha annunciato il blocco immediato delle importazioni di pollame, tra carne e derivati, dalla provincia di Milano a seguito dei casi di influenza aviaria registrati. Lo riferisce l'agenzia Nuova Cina. «La notizia è confermata – dice Maria Caramelli, monregalese, numero uno dell’Istituto Zooprofilattico di Torino, intervistata da Rainews – ma non c’è pericolo per l’uomo, il problema è solo politico». Il consumo di carni avicole e di uova non comporta alcun timore di trasmissione all’uomo del virus influenzale. La misura presa dai cinesi fa parte di protocolli internazionali che si attivano in casi come questo. Fa sorridere il pensiero del blocco dei nostri polli e galline a fronte di migliaia di giocattoli (per esempio) illegali, di origine cinese. Di solito l’Italia non riesce a bloccarli prima dell’arrivo negli scaffali dei negozi in Italia. Forse perchè i balocchi orientali non hanno le ali…

Articolo scritto da:
g. sca.
SOCIAL
IL FONDO
Invitato dall’Anci Piemonte, venerdì, ho avuto il piacere di moderare uno degli incontri introduttivi ai “Dialoghi Eula”, ...