Cerca
Mondovì
2017-10-19
condividi
Prosa, musica e danza dal vivo, per beneficenza, al Baretti, sabato, con “Alfombras” e “Castadiva”
Teatro: '(Un)ready to jump', voglia di vivere

nonostante le avversità

MONDOVI’ – La storia parte da un dramma: è la volontà di suicidio collettivo, espressa sul tetto di una metropoli, dai quattro protagonisti. Diventa una commedia ironica, piena di battute, di personaggi poliedrici, di riflessioni sulla vita, rappresentata anche in un film di successo con Pierce Brosnan. “(Un)ready to jump”, cioè per nulla pronto a “saltare” è, prima di tutto, un libro dello scrittore londinese Nick Hornby. L’adattamento curato dalla Compagnia Alfombras debutterà sabato, alle 21, al Teatro Baretti di Mondovì e sarà all’insegna della solidarietà e della beneficenza (biglietto di ingresso 10 euro) con gli attori dell’associazione presieduta da Ilva Fontana, regista dello spettacolo, il gruppo monregalese dei “Castadiva” che suoneranno dal vivo ed altri interventi sul palco. Prosa, musica, danza, tutto live. Saranno ospiti, e beneficiari di una parte del ricavato, alcuni enti e associazioni in prima linea da anni nella lotta a favore del miglioramento e della cura delle malattie mentali, come il Centro Diurno di Ceva, la Di.a.Psi (Difesa Ammalati Psichici) e Avo (Associazione Volontari Ospedalieri).

LA TRAMA

Nella commedia i quattro protagonisti si trovano sulla cima di un grattacielo, la notte di capodanno, apparentemente senza futuro. Sarà l’amicizia a mitigare il loro male di vivere e a salvarli spingendoli, quasi inconsapevolmente, verso un finale positivo ma realistico, privo di risvolti retorici. Temi importanti, quelli trattati nei libri e nello spettacolo, che cercano di coinvolgere lo spettatore in una riflessione sulla vita e sui valori da condividere e magari da ripensare. La serata vuole anche essere una occasione di riflessione sulla depressione, un momento divulgativo sui metodi ,scientifici ma soprattutto sociali , per riconoscerla, superarla e curarla, al di là dei pregiudizi e delle banalizzazioni culturali e mediatiche. La messa in scena è contemporanea, la quarta parete, tipica del teatro convenzionale, viene alzata e abbassata di frequente permettendo ai protagonisti di parlare, a tratti, direttamente con il pubblico. Quinto protagonista è la musica dal vivo (dei Castadiva) che sottolinea o suggerisce atmosfere e situazioni non rappresentate sul palco.

SUL PALCO

Le coreografie sono di Elena Vacchetta, le musiche dal vivo a cura dei “Castadiva”(Alessandro Bertolino, Lorenzo Turco, Matteo Bessone, Alfio Bertolino, Nicholas Basso) in collaborazione con la cantante Monica Sciolla. Gli attori e le attrici sono: Elena Vacchetta, Mariella Caporaso, Patrizio Gerbino, Fabrizio Di Matteo, Ilva Fontana, Monica Sciolla. Fotografia e grafica a cura di Elena Fenoglio. Collaboratrice di scena Valeria Bruno. Luci e audio Centro Spettacolo Network.

Lo spettacolo è prodotto dall’Associazione Culturale Alfombras. Per prenotazioni e informazioni Gioielleria Gerbino Corso Statuto 28 Mondovì, 0174.42548, Associazione Alfombras 333.3820732-3496727658. Un ringraziamento speciale va al Comune di Mondovì che ha reso possibile la serata. Si ringraziano per la collaborazione Studio 2 di Mondovì, Scuola secondaria di primo grado di Vicoforte, il Ccomune di Monastero di Vasco, Ettore Poggi Movies, Okra Store e Silver Service.

ULTIME NEWS
Ceva
Lunedì sera, alle 20,30, con la nuova maggioranza
Cerimonia in memoria del primo Presidente della Repubblica: alle 11 l’inaugurazione del monumento
SOCIAL
IL FONDO
Il tempo e la memoria sono legati da un filo. I filosofi si sono esercitati: è la memoria che dà un senso al tempo, perchè sa ...