Cerca
2017-05-19
condividi
Nella foto, la zona del ritrovamento del cadavere di Viora, a Paroldo nel giugno 2016
Lo sostiene un perito di parte – La moglie è accusata di omicidio
Giallo di Paroldo: la morte di Severino Viora causata da un malore?

PAROLDO - La morte per soffocamento sarebbe soltanto una delle probabili cause del decesso di Severino Viora, di Paroldo. Dall'autopsia eseguita sul suo corpo, però, non sarebbe emerso un quadro chiaro. Secondo il dottor Francesco Romanazzi dell'ASL Cn2, consulente per la difesa di Assunta Casella accusata dell'omicidio del marito, ritrovato senza vita a pochi metri dalla loro casa, l'8 giugno 2016, il quadro di asfissia meccanica non era chiarissimo, a causa dell'assenza di lesioni o escoriazioni sul collo o sul volto. Il decesso potrebbe essere stato causato anche da un soffocamento accidentale. Oppure “per un cedimento funzionale del miocardo: date le pregresse condizioni precarie di salute della vittima, è frequente che si possa verificare un cedimento della pompa cardiaca in fase digestiva”. L'altro consulente tecnico di parte che ha testimoniato in Corte d'Assise è stato il dottor Giorgio Portera, già consulente del Ris di Parma, genetista presso il Dipartimento di biotecnologie mediche all’Università di Milano. Portera ha analizzato gli stessi reperti sui quali si era espresso anche il dottor Paolo Garofano, porzioni della corda ritrovata sul corpo di Viora e suoi capi di vestiario, criticando, in parte, il lavoro e la metodologia adottati da quest'ultimo: “La presenza di Dna di altri soggetti oltre alla Casella e alla vittima non è stata approfondita mediante ulteriori ripetizioni, dunque non verificandone la variabilità. In questo modo si sarebbe potuto offrire un quadro più chiaro della situazione”. La discussione del processo è stata fissata il 29 maggio.

Articolo scritto da:
M. Br.
ULTIME NEWS
Mondovì
Annunciati i primi nomi - Domenica 2 luglio in piazza Ellero
Mondovì
Aumentano, nella Granda, le imprese in “rosa”, aumenta il valore dell’agricoltura
Monregalese
Premi speciali agli studenti di Racconigi, Caraglio, Frabosa Sottana e Branzola (Villanova Mondovì)
SOCIAL
IL FONDO
Un gioco della memoria. Mette di fronte alla realtà degli anni che passano e alla fatidica domanda (di solito con risposte contradditorie): ...