Cerca
2017-05-16
condividi
Prelievo degli organi, secondo le sue volontà – I funerali giovedì
E' morto Ezio Basso, il centauro di Roccaforte che domenica sera è stato ricoverato all'ospedale di Cuneo in gravissime condizioni
L'incidente a Montezemolo, sulla strada provinciale 661

MONTEZEMOLO – Non ce l'ha fatta Ezio Basso. E' morto all'ospedale di Cuneo dove era icoverato in prognosi riservata: è il motociclista coinvolto domenica sera in un grave incidente a Montezemolo. L’uomo 46 anni, originario di Prea, frazione di Roccaforte Mondovì, stava percorrendo la strada provinciale 661 in direzione di Montezemolo, quando, per cause da accertare, è  andato a finire contro un muro e, dopo un volo di circa 60 metri, si è schiantato contro la parete di un’abitazione. Dell'incidente si sono occupati Polizia stradale di Ceva e 118. Secondo le volontà dello stesso motociclista, è stato eseguito il prelievo di alcuni organi. In corso gli accertamenti per capire la dinamica dell’incidente: Basso era un centauro molto esperto, protagonista di tanti viaggi insieme agli amici di Mondovì e del Monregalese. Davide Biga, protagonista del giro del mondo in moto, grande amico di Basso, su Facebook: «Non ho parole, solo un enorme dolore e un incolmabile senso di vuoto, grandissimo amico mio». 

Era un commerciante di vini e liquori per una ditta di Villanova Mondovì. Lascia i genitori e i fratelli Alessandro e Gianfranco. Il sindaco Paolo Bongiovanni ed il vice Gianmario Raschio esprimono il loro dolore a nome della comunità di Roccaforte: «Una vera perdita per il nostro piccolo paese. Una famiglia molto conosciuta e Ezio era noto a tutti per il suo carattere gioviale e sempre pronto al sorriso, alla battuta. Siamo addolorati».

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
ULTIME NEWS
Mondovì
Annunciati i primi nomi - Domenica 2 luglio in piazza Ellero
Mondovì
Aumentano, nella Granda, le imprese in “rosa”, aumenta il valore dell’agricoltura
Monregalese
Premi speciali agli studenti di Racconigi, Caraglio, Frabosa Sottana e Branzola (Villanova Mondovì)
SOCIAL
IL FONDO
Un gioco della memoria. Mette di fronte alla realtà degli anni che passano e alla fatidica domanda (di solito con risposte contradditorie): ...